1’ di lettura

Sicurezza scuole Sora: Maria Paola D’Orazio chiede prove di evacuazione

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato stampa a firma di Maria Paola D’Orazio, Consigliere comunale di “Sora 2050”.

«L’amministrazione comunale di Sora – sottolinea Maria Paola D’Orazio, consigliera comunale di opposizione della lista “Sora 2050” e recentemente eletta nella commissione Anci sulla progettazione europea – non può restare inerme di fronte alla grande sfida della riqualificazione energetica, antisismica e ambientale del patrimonio edilizio scolastico. E il nostro comune, a maggior ragione, essendo catalogato tra quelli a più elevato rischio sismico della provincia di Frosinone.

Pur ritenendo necessaria, quindi, la composizione della protesta che in questi giorni sta animando studenti e famiglie del liceo classico “Vincenzo Simoncelli” per una sacrosanta rivendicazione sulla sicurezza scolastica dello stabile di via Lungoliri Rosati, ritengo parimenti che il governo cittadino, guidato da , debba assolutamente programmare, in tempi stringenti e certi, tutte le misure necessarie per verificare la stabilità e staticità degli edifici.

Oltre a ciò non si può prescindere dalla verifica sulle prove d’evacuazione nelle scuole di ogni ordine e grado, che il Comune, da parte sua, deve incentivare e, dove necessario supportare, con personale e mezzi. Senza poi, trascurare, la verifica delle area di attesa disseminate in città, alcune delle quali avrebbero le paline non visibili, perché ricoperte dalla vegetazione. Tra le altre iniziative – conclude la D’Orazio – mi permetto di suggerire quella di ospitare un forum sull’edilizia scolastica, sulla scorta di quello che si è svolto a Roma, organizzato da Legambiente e dal Kyoto club, dove ha partecipato anche la collega dell’Anci, Cristina Giachi, presidente della Commissione Istruzione, politiche educative ed Edilizia scolastica».

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti