14 marzo 2012 redazione@sora24.it
LETTO 1.021 VOLTE

Sono tornati a casa i due ventenni di Sora ed Isola del Liri accusati di stupro di gruppo su una minorenne

Concessi i domiciliari a due ventenni (ndr: uno di Sora ed uno di Isola del Liri), in carcere dal 6 agosto scorso per violenza sessuale di gruppo nei confronti di una minorenne. Ha così trovato applicazione una recente sentenza della Cassazione, secondo la quale sono possibili misure alternative al carcere in caso di stupro di gruppo. La decisione è stata adottata dal Tribunale del Riesame di Cassino.

«Sono soddisfatto – dice all’Ansa l’avv. Lucio Marziale, che con il collega Nicola Ottaviani difende uno dei due giovani – perché la sentenza della Cassazione ha restituito al giudice la libertà di decidere. Il giudice è l’unico che deve poter valutare la situazione».

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu