1’ di lettura

EVENTI E CULTURA

“SORA A OCCHI CHIUSI”: progetto di cultura dell’inclusione e delle diversità

La bella iniziativa a cura della sezione sorana del Club Alpino Italiano.

SORA A OCCHI CHIUSI è un progetto dell’inclusione delle diversità con il quale il CAI SORA aderisce ai principi dell’AGENDA 2030 per lo sviluppo sostenibile (un programma d’azione per le persone, il pianeta e la prosperità sottoscritto nel settembre 2015 dai governi dei 193 Paesi membri dell’ONU).

In particolar modo il progetto vuole, nel nostro piccolo, rispondere all’obiettivo 11 (Città e comunità sostenibili) mediante l’accesso universale a spazi verdi inclusivi in particolare per donne, bambini, anziani e disabili. Abbiamo così realizzato una tabella sensoriale-informativa a caratteri BRAILLE che consentirà alle persone con disabilità visiva di poter conoscere le bellezze storiche del percorso dell’Archeotrekking di S. Casto.

L’iniziativa è parte integrante delle attività progettuali frutto di un protocollo d’intesa stipulato nelle scorse settimane tra il CAI SORA e il Dipartimento di Scienze Umane, Sociali e della Salute UNICAS.

“obiettivo del progetto è quello di migliorare la consapevolezza e la conoscenza dei cittadini e delle cittadine sull’Agenda 2030 – spiega il prof. Lucio Meglio coordinatore scientifico del progetto e referente di Ateneo per la convenzione – in particolare sui seguenti goals di Sviluppo Sostenibile: 5 Uguaglianza; 11 Città e comunità sostenibili; 13 Agire per il clima; 17 Partnership per gli obiettivi. Le città sono centri di socialità dove le persone vivono e interagiscono tra di loro. Per questo devono essere accessibili a tutti, comprese le persone portatrici di disabilità visiva, in un’ottica di pari opportunità”.

La tabella informativa sarà “scoperta” con una piccola cerimonia VENERDI’ 16 LUGLIO 2021 ALLE ORE 9.30 all’inizio di via Ravo (fianco Cattedrale di Sora). Sono stati invitati il Sindaco di Sora e i rappresentanti locali dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti. L’evento è patrocinato dal Comitato di Ateneo per lo Sviluppo Sostenibile Unicas.

www.caisora.it