sabato 17 dicembre 2011

SORA: Abbruzzese in prima linea con il comune per salvaguardare il tribunale

“Da parte mia c’è stato c’è e continuerà ad esserci il massimo impegno per salvaguardare il Palazzo di Giustizia di Cassino e la sede distaccata di Sora. Mi preme ricordare che qualche settimana fa ho provveduto personalmente a consegnare al massimo dirigente del ministero della Giustizia una relazione dettagliata nella quale sono state evidenziate tutte le ragioni per cui le due sedi non devono assolutamente essere interessate ad eventuali ridimensionamenti o accorpamenti di uffici giudiziari. Allo stato attuale ho ricevuto importanti rassicurazioni che mi lasciano ottimista sul fatto che Cassino e Sora verranno tenute fuori da una riorganizzazione che, a quanto sembra, interesserà altri tribunali del nostro Paese. Con il dirigente del ministero, al fine di portare avanti un monitoraggio sulla questione, avrò un secondo incontro, probabilmente all’inizio del nuovo anno”. Lo ha dichiarato Mario Abbruzzese, presidente del Consiglio regionale del Lazio, rispondendo all’appello lanciato dal sindaco di Sora, Ernesto Tersigni, impegnato in prima linea con la sua amministrazione per evitare che Sora perda il tribunale.

“I due tribunali – ha aggiunto Abbruzzese – hanno dalla parte loro aspetti fondamentali, come ad esempio la territorialità, inoltre, operano e rendono un importante servizio in un territorio cosiddetto di ‘frontiera’ e costantemente a rischio infiltrazioni malavitose. Poi, i numeri delle cause (al 31 dicembre 2010 attive 14mila e 500 in ambito civile e oltre 7mila e 500 nel penale) e la mole di lavoro portata avanti dagli uffici, parlano chiaro e, soprattutto, sono a nostro favore.

Sono convinto – ha concluso Abbruzzese – di interpretare i sentimenti e le esigenze di tutte le popolazioni del Cassinate e del Sorano ed è per questo che al termine dell’incontro avuto al ministero ho chiesto con forza e vigore che vengano scongiurate soppressioni o ridimensionamenti di istituzioni strategiche non solo per le città di Cassino e Sora, ma per tutto il Lazio Meridionale”.

Commenti

wpDiscuz
Menu