3 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 21.430 VOLTE

Sora: anziano eroicamente salvato nel Liri dal poliziotto più conosciuto della provincia

Se la caverà con 15 giorni di prognosi l’anziano finito ieri mattina verso le 10 nelle gelide acque del Liri mentre tentava di raccogliere il suo orologio, accidentalmente caduto nel fiume poco prima. L’uomo, un 70enne delle Trecce, avrebbe seriamente rischiato di annegare in quanto sarebbe caduto con la faccia in avanti ed avrebbe bevuto una quantità imprecisata di acqua raggiungendo pochi istanti dopo uno stato di semi-incoscienza.

Fortunatamente per lui in quel momento passeggiava in zona un poliziotto fuori dal servizio. Cristiano Gabriele, questo il nome dell’eroico agente, noto in ogni angolo della provincia e non solo per le sue performance musicali (chi non conosce le canzoni della sua Porkband?), si è precipitato sul luogo dell’incidente attirato dalle grida di una donna che indicava il corpo di un uomo in mezzo al fiume.

Il poliziotto si è avvicinato il più possibile e si è accorto che l’anziano era ancora vivo. Non ci ha pensato un attimo: una chiamata al 113 per allertare i soccorsi e subito dopo il tuffo nelle acque gelide del Liri rese ancora più pericolose dalle abbondanti piogge cadute nei giorni scorsi. In pochi istanti Gabriele è riuscito a raggiungere il malcapitato e con grande coraggio lo ha portato al sicuro sulla riva.

L’arrivo dei soccorsi è stato altrettanto immediato. Sul posto sono arrivate la pattuglia della Polizia di Stato del Commissariato, i Vigili del Fuoco ed i sanitari del 118. Per l’anziano è quindi scattata la corsa verso il vicino ospedale dove è stato sottoposto alle cure necessarie. Anche per l’agente Gabriele sono state necessarie le cure degli operatori sanitari: per lui una settimana di prognosi.

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu