3 mesi fa redazione@sora24.it
LETTO 1.029 VOLTE

SORA – Auto su parcheggio invalidi. «Ecco come ho dovuto far rincasare mia mamma». Il racconto di una lettrice

La donna ha voluto ringraziare pubblicamente la famiglia che le ha dato una mano a trasportare la sua mamma.

Questa la testimonianza di una cittadina sorana residente in zona Regina Elena. «In Via Lucarelli, purtroppo, c’è l’abitudine di parcheggiare su un posto riservato agli invalidi. Davvero non ce la faccio più! Anche ieri sera, purtroppo, sono rientrata con mia madre invalida e ho trovato il posto occupato da una vettura. Ho aspettato oltre mezz’ora, poi ho chiesto in un bar della zona se quell’auto fosse di qualcuno degli avventori presenti.

Intanto il tempo passava ed io preoccupata non sapevo come far salire in casa mia mamma. Fortunatamente si è accorto del mio disagio un poliziotto del commissariato, in compagnia della sua famiglia. Tutti insieme mi hanno aiutato a sollevare mia madre e l’hanno accompagnata in casa. Li ringrazio pubblicamente, è stato un gesto di grande umanità. Al proprietario del l’autovettura, invece, dico: VERGOGNA!»

COMMENTA

Commenti

Ordina per:   più recenti | più vecchi | più votati

A Sora e’ diventata un abitudine: parcheggiare nei posti dei disabili,sulle strisce pedonali dove ci sono gli scivoli per disabili. I vigili latitano,noi cittadini non abbiamo rispetto degli altri,anche dovuto al fatto di non essere puniti. Quindi,chi di dovere deve far rispettare le leggi!!!

Il poliziotto non poteva anche fare una multa ?C’era la sanzione e in più 2 punti in meno sulla patente.

Fabrizio

Perché la notizia non mi sconvolge? Ah si, perché ogni giorno mi tocca litigare con 3-4 persone per questo motivo….

Se i vigili applicassero le leggi…!!!!! Nn ne parliamo del centro commerciale la selva …..posti occupati sempre da chi nn dovrebbe!

Andava rimorchiata e portata via anche con una bella multa!

Incivili! E i vigili dove erano….?????

che vergogna,

Grossi Jeanine

Non avete pensato a rilevare il N° della targua?

Un vero atto di gentilezza in questo mondo diviso dall’odio. Le persone ormai si sentono in diritto di fare quello che vogliono senza pensare al prossimo. Vigliacchi che non sono altro. Bisognerebbe far rispettare la legge soprattutto nel piccolo di questi episodi, perché é dalle piccole cose come questa che si puó davvero cambiare. Tu cosa ne pensi mio caro amico Carlo La Pietra?

Pienamente d’accordo amico mio, purtroppo nella società in cui viviamo il senso civico è stato seppellito sotto una montagna di egoismo e menefreghismo verso il prossimo. Speriamo proprio che delle piccole azioni come queste possano insieme cambiare questa società ormai invasa dall’odio.

Io stavo con una mia amica con il tesserino dei disabili stava parcheggiata una macchina e arrivata una signora in… Mi ha detto che potevo parcheggiare da un altra parte…..

wpDiscuz
Menu