SORA – Belle soddisfazioni per gli alunni del Comprensivo 3

L'istituto diretto dalla dott.ssa Marcella Maria Petricca si è visto attribuire, nel giro di pochi giorni, ben tre premi in settori diversi.

Mentre la Scuola resta al centro delle polemiche, soprattutto in relazione alle modalità di ripresa del nuovo anno scolastico, il lavoro di docenti ed alunni, che non ha subito battute di arresto durante il lockdown, ottiene , invece, i meritati riconoscimenti, sia a livello nazionale che locale, coinvolgendo vari ambiti educativi. E’ ciò che sta avvenendo presso il Comprensivo 3 di Sora, diretto dalla dott.ssa Marcella Maria Petricca, che si è visto attribuire, nel giro di pochi giorni, ben tre premi in settori diversi, iniziando dalla Primaria, dove, sotto la guida della docente Maria Buttarazzi e della collega Katia Conflitti, la classe V sez.C dell’Achille Lauri ha conseguito il primo posto al concorso ORA DI FUTURO, indetto dalla ONLUS ScuolaAttiva.

Si tratta di un percorso interdisciplinare di educazione alla cittadinanza – realizzato nell’ambito della DaD – centrato sul tema delle risorse, del risparmio e della solidarietà, con una attenzione particolare alla capacità, dei piccoli alunni, di conoscere e contare sulle proprie risorse, perché “…condividerle e scambiarle con gli altri è una grande occasione di crescita e una opportunità di miglioramento”. Altra soddisfazione viene dalla classe III C della Secondaria di primo grado, guidata dalla prof.ssa Rosaria Bedani, col supporto della prof.ssa Barbara Gabriele, che, a seguito della partecipazione al concorso “Il gioco delle illusioni”, dell’Associazione “Centro di solidarietà L’Alberone”- ONLUS – Gruppo Sfidiamoci , risulta vincitrice col cortometraggio “Stai al gioco”, girato poco prima della quarantena. “Il corto “STAI AL GIOCO”, elaborato dai ragazzi della scuola media “Facchini”, è a dir poco sorprendente – è il giudizio espresso dalla Commissione Tecnica di valutazione, presieduta dal Maestro Federico Mantova – La storia tocca nel profondo la complessa tematica della LUDOPATIA, vista però con gli occhi degli adolescenti, sicuramente le vittime più illustri di questa patologia. Il messaggio sociale, legato alla dipendenza da gioco, viene brillantemente ampliato nello svolgimento della storia con la dipendenza da smartphone, veicolandolo attraverso una forma artistica che risulta efficace ed educativa”.

Chiude , per ora, il cerchio, come ciliegina sulla torta, il secondo premio conseguito da Gianpaolo Ferri, della Secondaria di primo grado, al XXVIII CONCORSO NAZIONALE MUSICALE VISCONTI DI ROMA, nella categoria A violoncello. Al concorso , che quest’anno si è articolato con invio di video, in modalità DaD, causa emergenza covid, hanno partecipato più di 500 ragazzi di circa 300 Istituti Comprensivi e Licei musicali di tutta Italia. Comprensibile la grande soddisfazione del Maestro Donato Cedrone, attento docente di strumento e guida del giovane musicista che, per l’occasione, ha eseguito il Preludio dalla I Suite di J.S.Bach in Sol Maggiore per Violoncello Solo. A conclusione, verrebbe da dire: la Scuola c’è! Poche polemiche e lasciamoli lavorare. Magari, in futuro, anche con le strutture e gli strumenti più adeguati.