lunedì 4 dicembre 2017

SORA – Bruni “stupito e rincuorato” dalle dichiarazioni di Di Stefano

«Nel Piano Triennale delle Opere Pubbliche c’è proprio l’inserimento di Piazza Palestro tra le opere cantierabili», afferma il delegato ai LLPP.

«Desta in me stupore e al contempo rincuora leggere le dichiarazioni a mezzo Fb e sulle testate online e cartacee rilasciate dal Consigliere Luca Di Stefano in merito alla proposta di valorizzazione di Piazza Palestro. Senza voler essere essere polemici parlo di stupore, in quanto forse sarà sfuggito al Consigliere che tra le tante opere di valorizzazione e rifacimento sulle quali ci siamo impegnati e che sono state discusse in Consiglio Comunale, nel Piano Triennale delle Opere Pubbliche, c’è proprio l’inserimento di Piazza Palestro tra le opere cantierabili, in virtù di quel raccordo tra varie sezioni del centro storico mai oggetto di una programmazione armonica e seria negli anni passati, come è purtroppo sotto gli occhi di tutti.

Altresì sono rincuorato da questa sua dichiarazione pubblica che conferma la bontà ed assoluta necessità del nostro impegno che abbiamo condensato nel suddetto piano, accolto tiepidamente se non addirittura osteggiato ma che questa
presa di posizione rivaluta e rafforza.

Anche se tardivamente quindi accolgo con piacere questa convergenza sulle nostre iniziative, alle quali sarebbe opportuno però far seguire in futuro nella sede consiliare anche qualche voto favorevole, per non correre il rischio a mesi di distanza di dare l’impressione di sfogliare e narrare un libro dei sogni.

Avere idee ed avanzare proproste non basta, bisogna anche concretizzarle votandole, legittimando la ricerca di fondi e gli equilibri contabili scelti per garantire anche le altre opere primarie, ovvero quelle situazioni tecniche e scelte politiche che un’Amministrazione che vuole il bene pubblico deve virtuosamente ponderare». È quanto dichiara il Consigliere delegato ai lavori pubblici, Massimiliano Bruni.

Commenti

wpDiscuz
Menu