lunedì 10 dicembre 2012

SORA CALCIO – A Frascati tifosi da Serie C, ma i bianconeri perdono per la terza volta consecutiva.

Quando parlo del Sora non riesco mai a vedere il bicchiere mezzo vuoto, di sicuro a causa di sentimenti che condizionano pesantemente la mia lucidità. Tuttavia c’è un dato numerico dal quale non si può prescindere: rispetto alle tre gare precedenti, in quella di ieri abbiamo preso solo un goal. Certo, non abbiamo neanche segnato; ma considerando le squalifiche di Pastore e Pellecchia, vale a dire il 50% del nostro attacco (l’altro 50% va dato a Branicki per l’indiscutibile bottino in classifica marcatori), non bisogna meravigliarsi più di tanto. Dunque, statisticamente parlando, la sconfitta di Frascati rivela che il Sora si sta riprendendo.

E che sicuramente giocherà molto bene anche a Sarno, dove non mi aspetto il risultato a tutti i costi bensì una prestazione maiuscola della squadra. Del resto, chi ha un po’ di esperienza calcistica sa bene che campionati come quello di quest’anno si decideranno a Maggio. Finora infatti si sono alternate tre o quattro squadre al vertice: ciò signiica che non siamo al cospetto di un torneo tipo la Serie A 12/13, che verrà vinto al 1000% dalla Juventus, palesemente più continua delle altre formazioni in lizza. Al contrario, nel girone G della Serie D si potranno verificare altre sorprese, magari un ritorno di fiamma della Casertana che domenica avrà la sua grande occasione al “Liguori” di Torre del Greco. La stessa Torres capolista, tra l’altro, ha passato un momento davvero difficile tra l’ottava e la dodicesima giornata, nel quale ha raccolto appena tre punti. Complessivamente, però, la squadra sarda è stata più continua delle altre e quindi merita la prima posizione.

Come la meriterebbero i tifosi bianconeri, ieri ancora una volta da Serie C. Nella gara persa ieri pomeriggio dai bianconeri a Frascati, infatti, c’è una cosa da notare e metabolizzare per bene. Osservando le prime due immagini della galleria fotografica sottostante, realizzata dallo staff del sito www.soracalcio.com, si nota che la presenza di “tifosi tifosi”, ossia quelli che seguono la partita in piedi ed escono sistematicamente dallo stadio senza voce, era palesemente maggiore nel settore bianconero. Ora: la Lupa Frascati giocava in casa ed aveva l’opportunità di scavalcarci. A quanto pare, però, non sembra che tale occasione abbia favorito la mobilitazione degli sportivi della città dei Castelli: quindi, la Lupa Frascati non ha un forte appeal nel Comune dove domina incontrastato l’amore per la Lazio. In altre parole, è evidente che queste categorie non ci appartengono. Come non appartengono, storicamente parlando, a Torres, Turris e Casertana. Una di queste squadre, compreso il Sora, a Maggio dirà finalmente addio al dilettantismo.

Lorenzo Mascolo – Sora24

[nggallery id=786]

Commenti

wpDiscuz
Menu