giovedì 23 maggio 2013

Sora Calcio, Allievi: bianconeri in finale di coppa provinciale al termine di una sfida infinita con la Pro Calcio

Dopo una estenuante ed emozionante maratona di 120 minuti, il Sora Calcio Allievi di Mister Stefano Tanzilli conquista la finale di Coppa Frosinone che si disputerà domenica 26 (orario e sede ancora da stabilire) che i bianconeri giocheranno contro i cugini della Virtus Broccostella dove verrà decretato il campione allievi Provincia di Frosinone per la stagione 2012/13. La gara disputatasi al Tomei contro i rivali di una intera stagione, La Pro Calcio Ferentino di Mister Boni, si e’ conclusa al secondo tempo supplementare sul punteggio di 3 a 3  e come da regolamento se, al termine dei due tempi supplementari, il risultato fosse stato di parità  ad accedere alla finale sarebbe stata la squadra meglio piazzata nella regular season.

Ricordiamo che i bianconeri hanno vinto il loro girone proprio alle spese della Pro Calcio. Partono forte i bianconeri ed al 10′ sono già in vantaggio. Di Iorio, lesto ad infilarsi tra le maglie della difesa avversaria, non riesce ad esultare per il salvataggio di un difensore che a portiere battuto rinvia il pallone lontano  il quale  giunge sui piedi di Christian Pecoraro  che, da quaranta metri di leggero esterno destro e di prima intenzione, spedisce la palla sul palo interno ed in rete col portiere ancora fuori porta per l’intervento precedente su Vincenzo Di Iorio. Esultano i numerosi tifosi che hanno fatto da cornice alla partita. La Pro Calcio passata in svantaggio inizia a giocare e constantemente Savelloni Riccardo, col fratello gemello Lorenzo veri leader della squadra di Boni,  crea pericoli alla difesa sorana partendo largo ed accentrandosi pericolosamente sui perfetti lanci di Pierluigi Ciocchetti.

Il Sora non disputa un gran primo tempo ma rimane in vantaggio non rischiando praticamente nulla fino ad un minuto dal riposo quando, sull’ennesima incursione dalla destra di Riccardo Savelloni la palla resa scivolosa dall’erba viscida prende velocità, Polselli la protegge cercando di farla uscire ma il bravo attaccante ferentinate la ruba, la serve al fratello  Lorenzo che di prima intenzione dal vertice destro dell’area di rigore sorana, disegna una traiettoria che si insacca sotto l’incrocio opposto. Bellissimo e meritato pareggio per gli ospiti, ma grossa ingenuità della difesa sorana. Si va al riposo sul risultato di uno a uno.

La ripresa inizia con gli ospiti che cercano di fare la partita  ma Tanzilli con alcune correzioni in campo risistema i bianconeri e la partita inizia a viaggiare su un binario di parità quando a sbloccarla di nuovo intorno al 15′ della ripresa e’ una nuova incursione sulla fascia destra degli ospiti che mettono una palla radente dove Scaccia sul secondo palo di piatto sinistro chiude in rete l’azione. Gioia per gli ospiti che passano in vantaggio ed iniziano ad assaporare la vittoria. Il Sora è in bambola, una ennesima distrazione difensiva rischia di mandarla KO ma l’orgoglio dei bianconeri quest’anno non ha limiti; Tanzilli inserisce Agostino, funambolico attaccante, e Lombardi per dare più verve in attacco e su una punizione calibrata dalla destra di Pecoraro, Giorgio Lilla timbra l’ennesimo cartellino col goal stagionale numero 31 andando a svettare di testa ed insaccando alle spalle del portiere avversario Minnucci.

Tripudio al Tomei coi bianconeri che riacciuffano i supplementari per un soffio. Si va agli extra time . Squadre stanchissime, crampi dappertutto ed interruzioni continue per  giocatori a terra. Ma ad un minuto dalla fine del primo tempo supplementare Lorenzo Savelloni, da trenta metri,  calcia una punizione direttamente in porta che sorprende Mattia Lupo e l’intera retroguardia bianconera. Cala l’ombra nei giocatori e panchina sorana, mentre i giocatori della Pro Calcio vanno ad esultare sotto i propri sostenitori.

Nel secondo tempo supplementare saltano tutti gli schemi, sostituzioni continue da parte dei due tecnici per opposti motivi, squadre stanchissime col Sora che si butta in un vero e proprio arrembaggio e la Pro Calcio pericolosa in contropiede a cercare di chiudere match e qualificazione. A tre minuti dalla fine una intuizione di Lilla manda a rete Di Iorio con un bellissimo tocco filtrante; il piccolo attaccante sorano si invola verso il portiere ospite, ormai a tu per tu con lui sta per calciare quando viene atterrato da dietro . Rigore sacrosanto per i bianconeri e giusta espulsione del difensore ospite Fiacco.

Attimi concitanti, Pecoraro prende palla va sul dischetto, infallibile in questa stagione dagli undici metri il centrocampista, la sistema guarda Minnucci e calcia alla sua sinistra; Minnucci smanaccia e smorza il pallone che lentamente comunque finisce in rete. 3 a 3: il Tomei impazzisce per il pareggio che significa finale. Ancora minuti d’assalto per la Pro Calcio. Giorgio Lilla viene espulso per doppia ammonizione, il Sora schiacciato dietro riparte con pericolosissimi contropiede che comunque non riesce a concretizzare. L’ottimo arbitro dell’incontro dopo 6 minuti di recupero nel secondo supplementare fischia la fine dell’incontro ed è gioia bianconera. Adesso la finale di Domenica 26 contro il Broccostella che ha liquidato con un goal a zero l’Alatri nell’altra semifinale.

SORA: Lupo, Coraggio (Tersigni), Polselli, Cellucci (Lombardi), Alonzi, Prata, Di Iorio (Perruzza), D’Albenzio (Cancelli), Lilla, Pecoraro (Ferrari), Agnoletti (Agostino). A disp.: Mantova. All. Stefano Tanzilli

PRO CALCIO FERENTINO: Lupo, Greci, Noci, Ciocchetti, Fiacco, Corsetti, Scaccia, Morrone, Savelloni L., Savelloni R., Lemma. All. Boni.

Segreteria ASD Ginnastica e Calcio Sora

Commenti

wpDiscuz
Menu