Sora Calcio: con il Marino esame di maturità

La quiete dopo l’ennesima tempesta. Questo in sintesi ha caratterizzato l’inizio di settimana post-Palestrina in casa bianconera. All’entusiasmo per il grande risultato conseguito e per la grande prova offerta sul campo ha fatto da contraltare l’aggressione subita dal presidente bianconero Massimo Paoloni da parte di un proprio tesserato ed i propositi dello stesso di dimettersi dalla carica e di abbandonare il mondo del calcio che, nella giornata di lunedì, sono fortunatamente rientrati.

La società bianconera, però, non ha nessuna intenzione di sorvolare sul gravissimo episodio accaduto ed ha deciso di sollevare i giocatori dalla consueta ripresa degli allenamenti del martedì pomeriggio in attesa di prendere i dovuti e necessari provvedimenti disciplinari. Inoltre la società ha indetto il silenzio stampa e comunicato che gli unici tesserati autorizzati a parlare con i mezzi di comunicazione sono il presidente Massimo Paoloni ed il direttore sportivo Gino Giammarco.

Con la vittoria sul neutro di Guidonia contro il Palestrina, la compagina volsca ha conquistato il terzo posto solitario in classifica a quota 10 punti. Ed il calendario offre ai bianconeri l’occasione per mettere ulteriore fieno in cascina con il doppio turno casalingo contro il Città di Marino ed il Selargius. Per l’incontro con i biancazzurri romani il trainer di Aversa potrà di nuovo contare sul difensore Mauro Bianchi, che ha scontato le due giornate di squalifica, e sul pieno recupero del capitano Daniele Lisi già presente in panchina contro il Palestrina. Saranno da valutare invece le condizioni di Vincenzo Scarpato, Andrea Magaddino e Francesco Di Pietro. Il fantasista di Frattamaggiore ha dovuto arrendersi al fastidio all’adduttore della coscia che da qualche settimana ne limita gli allenamenti e contro il Palestrina si è accomodato in tribuna. Si spera che in settimana le condizioni del folletto bianconero migliorino e possa tornare a disposizione già per il match contro la compagine romana. Il giovane esterno napoletano Magaddino domenica ha dovuto abbandonare il campo subito dopo il gol siglato per un problema alla coscia destra che sembra non preoccupare. Migliorano anche le condizioni di Di Pietro che per un problema al ginocchio sinistro non era disponibile per il match con il Palestrina. Vista la concomitante squalifica del trainer Pasquale Luiso e del suo vice Michele Iannicola per il match contro il Città di Marino dovrebbe sedere in panchina il nuovo tecnico della Juniores nazionale bianconera Bruno Giustini.
Con soli due gol subiti in cinque giornate la compagine volsca si afferma per ora come la miglior difesa dell’intero girone G ed, inoltre, il Sora si dimostra un’autentica “cooperativa del gol”. Infatti i sette gol fin qui segnati in campionato dal team bianconero portano la firma di sette giocatori diversi (compresa l’autorete con cui è stato superato il Pomigliano). Questo inizio di stagione ha dimostrato che quando la squadra approccia la partita con la giusta concentrazione e con la giusta dose di cattiveria agonistica è capace di giocarsela alla pari con chiunque, mentre se questi elementi vengono a mancare anche squadre di caratura inferiore, vedi Fidene, possono esporti a brutte figure. Quindi sarà fondamentale mantenere sempre alta la concentrazione e le risposte avute dopo la sconfitta con il Fidene sembrano confermare la maturità e l’affidabilità di questo rinnovato gruppo bianconero. Ma non ci si può cullare sugli allori perchè c’è già da guardare al futuro prossimo che si chiama Città di Marino.

PROSSIMI AVVERSARI La compagine romana di mister Stefano Mobili è ancora imbattuta in campionato avendo raccolto 2 vittorie e 3 pareggi nelle prime giornate di campionato. Dopo la tortuosa promozione in serie D ottenuta grazie al raggiungimento della finale nazionale della Coppa Italia d’Eccellenza e grazie alla promozione diretta dell’Ancona che ha di fatto liberato il posto in D ai romani, patron Esposito ha congedato Manolo Patalano ed affidato la panchina biancazzurra a Stefano Mobili ex giocatore del Cagliari in serie A e per anni fidato secondo dell’ex trainer del Frosinone Guido Carboni. Per la sfida ai bianconeri il trainer romano dovrà sicuramente rinunciare al match-winner dell’ultima giornata Angelilli squalificato e dovrà valutare le condizioni di due elementi cardine quali il difensore ex Isola Liri Marco Paolacci e l’attaccante Orlando Fanasca assenti nell’ultimo match contro il Selargius, ma anche del centrocampista ex Real Isernia e con presenze anche tra i professionisti Alessio Sireno e del giovane difensore Moreno (’91) e dell’altro under Modou (’93). Qualora il trainer toscano, che tornerà in panchina dopo le due giornate di squalifica scontate, non dovesse recuperare gli infortunati dovrebbe confermare per dieci/undicesimi la formazione vittoriosa nell’anticipo contro il Selargius. Quindi solito modulo 4-4-2 con Manfredonia (’92) ex Recale ed Isernia in Eccellenza tra i pali, Russo (’91), Scozzese, l’ex Perugia D’Ambrosio, difensore campano con esperienze importanti con Messina, Sangiovannese, Casertana e Belfiore (’93), giovane nel giro della nazionale Dilettanti allenata da Giancarlo Magnini, a comporre la linea difensiva, lo scuola Lazio ed ex Matera in Seconda Divisione Gianluca Capolei, il figlio d’arte Kalambay, giocatore con trascorsi importanti nella serie B e nella serie C italiana, De Cristofaro, centrocampista con tanti anni di serie C alle spalle con le maglie di Pro Patria, Triestina, San Marino e Sangiovannese, e l’ex Foggia Matteo Quadrini a formare il centrocampo, con il cecchino Simone Miani (’83), un curriculum di tutto rispetto in serie D con Rieti, Val di Sangro, Orvietana ed in C con il Pisa, ed il giovane Falco (’94) a comporre il tandem d’attacco. Nelle ultime ore la società di patron Esposito ha comunicato l’ingaggio dell’attaccante classe ’85 Keivan Zarineh che sarà a disposizione già per il match del “Tomei” anche se dovrebbe accomodarsi in panchina. L’attaccante, nativo di Roma, è una prima punta scuola Juventus con trascorsi importanti tra i professionisti con le maglie di Latina, Paganese, Cisco Roma, Rieti e Valle del Giovenco.

Fabio Tranquilli

SPONSOR

Vi aspettiamo presso la sede del Gruppo Jolly Automobili, S.S. dei Monti Lepini km 6,600, a pochi metri dal casello autostradale di Frosinone.