5 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 370 VOLTE

SORA CALCIO – Fabio Tranquilli presenta il Budoni, prossimo avversario dei bianconeri

Terza trasferta sarda consecutiva per il Sora che, per l’undicesima giornata, viaggia alla volta di Budoni. La cittadina della Gallura evoca piacevoli ricordi visto che, nella scorsa stagione, i bianconeri trovarono i fondamentali punti per la salvezza all’ultima giornata proprio in quel di Budoni grazie al gol nei secondi finali di Giuseppe Bellucci. La società del patron  Filippo Fois ha cambiato poco rispetto alla scorsa stagione, ha creato il giusto mix tra elementi esperti e giovani promossi dalle formazioni giovanili e viaggia in una posizione tranquilla di classifica a quota 15 punti a ridosso della zona playoff. Tra le mura amiche del “Comunale” di Budoni i biancoblu sardi non hanno avuto mezze misure conquistando 9 punti frutto di 3 vittorie (Arzachena, Cynthia e Progetto Sant’Elia) e 2 sconfitte (Porto Torres e Sarnese).

SQUADRA  Mister Giuseppe Bacciu ha sposato per la seconda stagione consecutiva la causa Budoni ed i risultati continuano ad essere positivi. Tanti ragazzi interessanti lanciati in prima squadra con elementi di assoluta esperienza a fare da “chioccia” per i più giovani compagni: questa la filosofia vincente del Budoni. Per il match con la neo-capolista Sora il tecnico gallurese dovrà sicuramente fare a meno del bravo difensore centrale Michelangelo Palazzo ancora in fase riabilitativa dopo l’operazione ai legamenti crociati, mentre resta in dubbio la presenza dell’esperto Gianbattista Scucugia, 42 primavere per lui, uscito anzitempo nel match con il Progetto Sant’Elia ed alle prese con noie muscolari. In queste prime dieci giornate il tecnico Bacciu ha quasi sempre scelto il 4-4-2 come modulo di riferimento. Tra i pali conferma quasi scontata per l’ex promessa della Primavera del Cagliari Davide Capello, mentre siederà in panchina l’ex Nuorese Alfonso Malune. Le scelte in difesa dovrebbero dipendere molto dall’eventuale recupero del leader Scucugia. Ma, qualora dovesse dare forfait l’esperto e bravo difensore, dovrebbero scendere in campo il giovane Marco Farris (’92) sulla destra, la coppia centrale formata dall’ex Trapani e Vibonese Alessio Alletto ed il giovane prodotto locale e già nel giro della Rappresentativa di Serie D Giampaolo Sirigu (’94) (nonché fratello del più famoso portiere del PSG Salvatore), mentre sulla sinistra dovrebbe spuntarla l’ex Gaeta e Campobasso Agostino Insinna (’93). Completano il reparto i giovani Alessandro Lasi (’92), Nicola Raimo (’94) e Matteo Vardeu (’95). Sulla linea mediana dovrebbero esserci pochi cambiamenti con il gioiellino Antonio Mesina (’93) sulla destra, la coppia centrale formata dal motorino ex Castelfranco Umberto Sassarini e dalla “mente” sarda Riccardo Gavioli, mentre sulla sinistra conferma per il fin qui positivo Mattias Meloni (’92). Completano il reparto l’ex Benevento e Turris Raffaele Vacca ed i giovani Giovanni Secchi (’92), Lorenzo Zola (’95), Antonio Loddo (’95), Roberto Doddo (’96) e Andrea Fronteddu (’94). In attacco la temibile ed esperta coppia formata dall’ex Cassino Marco Pau (41 anni) ed il vice-capocannoniere del girone Antonio Borrotzu, lo scorso anno giustiziere sorano con la maglia del Porto Torres, autore fin qui di 7 reti in campionato. Siederà in panchina, invece, l’ex Olbia Alessio Senes (’93).

IL TECNICO  Dopo i sorprendenti playoff conquistati nella scorsa stagione con il quinto posto finale, conferma scontata per il giovane tecnico Giuseppe Bacciu. Il tecnico sardo è stato prima, due stagioni orsono, allenatore in seconda della compagine gallurese prima di diventare l’allenatore del Budoni nella scorsa stagione. Persona corretta e realista con i piedi sempre ben piantati a terra, è un tecnico preparato che ha sposato in pieno la strategia dirigenziale di lanciare molti giovani in prima squadra ed i risultati, comunque ottimi fin qui conseguiti, sono la prova più evidente del suo ottimo lavoro e delle sue indubbie qualità da tecnico.

FABIO TRANQUILLI
Ufficio Stampa ASD Ginnastica e Calcio Sora

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu