giovedì 18 ottobre 2012

SORA CALCIO – Presentazione del Nola, prossimo avversario dei bianconeri di Ezio Castellucci

Dopo lo scivolone di Cagliari il Sora di mister Castellucci cerca l’immediato riscatto tra le mura amiche del Claudio Tomei contro la compagine napoletana del Real Hyria Nola. L’incontro tra i bianconeri sorani ed i bruniani non è una novità assoluta in quanto, agli inizi degli anni ’90 ed in platee più prestigiose, le due compagini hanno spesso incrociato il proprio cammino. Anche i nolani hanno conosciuto il sapore amaro del fallimento ben prima della compagine sorana (nel giugno 1996) e sono ripartiti anche loro dalla Terza Categoria e solo nelle ultime stagioni, tra pochi alti e molti bassi, hanno ritrovato la ribalta nazionale della serie D. Quest’estate c’è stata l’ennesima “rinascita” del calcio nolano con l’acquisizione del titolo sportivo della Turris, che a sua volta ha preso quello del Neapolis, con la nuova denominazione Real Hyria Nola e con la presidenza nelle mani dell’ex presidente della Turris Rosario Gaglione. Il presidente ha affidato le chiavi del nuovo progetto ad un tecnico preparato, che lo scorso anno era stato alle sue dipendenze a Torre del Greco, come Stefano Liquidato ma dopo sette giornate non si hanno ancora riscontri positivi con la squadra nei bassifondi della classifica a quota 5 punti.

LA SQUADRA  I bruniani sono partiti con l’obiettivo dichiarato di disputare un campionato tranquillo ma, nonostante una rosa composta da giocatori di grande esperienza con trascorsi illustri, al momento la compagine campana è stata una delle più grandi delusioni di questo avvio di campionato. Cinque punti in sette partite frutto di una vittoria roboante con l’Isola Liri e due pareggi (uno fuori casa con il Palestrina ed uno in casa con il Budoni) mentre le quattro sconfitte sono arrivate a Caserta e Civitavecchia ed in casa con la Torre Neapolis ed il Porto Torres domenica. Il modulo di riferimento è un classico 4-4-2 anche se, a partita in corsa, il tecnico ha cambiato spesso uomini ed atteggiamento. Tra i pali il titolare è sempre stato l’ex Turris e Cosenza Giuseppe Della Corte con il giovane ex Pietrantonio Cristian Iengo (’94) in panchina. La difesa può contare su elementi importanti, ma è stata fino ad ora il tallone d’Achille dei campani con 14 gol subiti. Mister Liquidato può contare sull’esperienza del capitano Errico Braca, con trascorsi importantissimi in serie C, assente però nell’ultima debacle interna con il Porto Torres per infortunio e che si farà di tutto per recuperare. Al suo fianco altri elementi di categoria come l’ex Ischia Pasquale Chiariello e gli ex Turris Carmine Pagano e Ciro De Palma (’92). Completano il reparto i giovani ex Nuvla Alessio Capasso (’92), Vitale (’92), l’ex Benevento Simone Fasci (’93) e l’ex corallino Fabio Testa (’94). A centrocampo è pesante l’assenza dell’ex Sarnese Salvatore Violante che al Tomei dovrà scontare l’ultimo dei tre turni di squalifica. In mezzo al campo dovrebbero trovare spazio l’ex Turris Paolo Sardo ed il motorino ex Sant’Antonio Abate Enea Coppola, mentre sugli esterni dovrebbero esserci gli età di lega Gennaro Abruzzese (’94), anche lui ex Turris, sulla destra e l’ex Todi Angelo Colucci (’94) sulla sinistra. Completano il reparto l’ex Nuvla Antonio De Stefano, l’ex Marcianise Marco Pepe ed i giovani ex giovanili del Napoli Mattia Gentile (’93), l’ex Sorrento Antonio Pietrovito (’93) e l’ex Gladiator Antonio Florese (’93). La coppia d’attacco è formata da due elementi di grande qualità ed esperienza come l’ex Salerno e Frosinone Ciro De Cesare, autore finora di 4 gol, che con i suoi 41 anni è uno degli elementi più “anziani” dell’intera categoria e l’ex Gladiator e Turris Giulio Russo autore di 3 reti. Senza dubbio i due attaccanti sono gli elementi da tenere in maggiore considerazione perché hanno le qualità per far male in qualsiasi momento anche se, vista l’età, non hanno più la brillantezza delle stagioni migliori. Completano il reparto d’attacco l’ex Cavese e Real Nocera Luigi Di Bonito ed i giovani Vetrano (’94) e Magliuolo (’95).

L’ALLENATORE  Stefano Liquidato è nato a Baiano (Av) il 22/04/1965, da giocatore è stato un difensore arcigno cresciuto nelle giovanili del Varese e della Sampdoria e con una carriera di prestigio, per molti anni in C2 con le maglie di Siracusa, Turris, Galatina, Bisceglie, Formia e Benevento, mentre con la Puteolana ed il Cassino ha calcato i campi di D. Nelle vesti di allenatore ha guidato il Formia, l’Eclanese, il Baiano, il Baronissi, la Battipagliese e l’Atletico Nola. Ma la sua stagione migliore è stata quella 2009/2010 quando, alla guida del Fondi in serie D, ha guidato la compagine pontina alla storica promozione in Seconda Divisione con l’attuale bomber bianconero Piotr Branicki al centro dell’attacco. A furor di popolo nella stagione seguente in Lega Pro è rimasto sulla panchina dei rossoblu, ma a dicembre le sue strade e quelle del Fondi si sono divise con l’esonero e con l’avvento di Sauro Trillini. Nella scorsa stagione ha guidato, sempre in serie D, la compagine campana della Turris senza, però, raggiungere l’obiettivo minimo dei playoff. Quest’estate sembrava essersi accordato con il Formia, Eccellenza laziale, ma poi qualcosa non è andato per il verso giusto ed ha accettato con entusiasmo la chiamata del presidente del Real Hyria Nola, ed ex patron della Turris lo scorso anno, Rosario Gaglione di guidare i bruniani verso una tranquilla salvezza.

Fabio Tranquilli – Ufficio Stampa ASD Ginnastica e Calcio Sora

Sergio Cippitelli

Commenti

1978/2018: D'Arpino e Pantano festeggiano 40 anni di Passione per la casa! A Febbraio sconti dal 10% al 50%

Devi rinnovare il tuo bagno? Problema risolto! Ecco una soluzione pronta per te, ma attenzione: è valida solo fino alla fine del mese!

E tu che "Tipo" sei??? Be Free o Be Free Plus? Nuova grande iniziativa by Jolly Auto!

Da Jolly Auto, concessionaria FCA del Gruppo Jolly Automobili, parte una fortissima azione di marketing in collaborazione con Leasys.

Superstrada Sora-Cassino, a breve la riapertura tra Sant'Elia e Belmonte
16 ore fa
4

FROSINONE TODAY - Buone notizie per  gli automobilisti che percorrono la superstrada Sora-Cassino. Sabato 24 febbraio pv, dalle ore 9:00, sarà riaperto, in ...

Ceccano, prima alza la voce poi le mani: cliente picchia commercialista
19 ore fa

FROSINONE TODAY - Botte da orbi questa mattina nello studio di un noto commercialista di Ceccano. La motivazione? Il professionista non aveva ...

Pericoloso ed attaccabriche, arrestato per sicurezza su ordine del Tribunale
19 ore fa

FROSINONE TODAY - Nonostante la condanna che pendeva sulla sua testa, come una 'Spada di Damocle'', ha continuato ad avere un comportamento rissoso, ...

Castro dei Volsci, smascherati i ladri del ripetitore Wind
18 ore fa

FROSINONE TODAY - Smascherati i ladri del ripetitore della Wind3 di Castro dei ;Si tratta di un 50enne, un 39enne ed ...

Inossidabile Fiesta: la piccola di casa Ford diventa grande
2 giorni fa

AUTOSHOW24 - Stavolta ce n'è davvero per tutti, dai drivers basic a quelli più esigenti. La nuova Ford Fiesta si è presentata al ...

E tu che Tipo sei? Be Free o Be Free Plus?
2 giorni fa

AUTOSHOW24 - Jolly Auto, in collaborazione con Leasys, azienda leader europea nel noleggio a lungo termine, ha studiato una strepitosa formula rateale ...

Gennaio 2018 positivo per il mercato dell'auto. Ecco chi è andato meglio nei Top 5 d'Europa
3 giorni fa

AUTOSHOW24 - Buon inizio di 2018 per tutti i maggiori mercati europei dell'auto, fatta eccezione per il Regno Unito, l'unico che ha registrato ...

Europrogetto DTT, la Regione Lazio ha candidato Frascati
2 giorni fa

THESTARTUPPER - Realizzare in sette anni un impianto in grado di fornire energia elettrica da fusione nucleare entro il 2050. Si chiama DTT, Divertor Tokamak Test ed e' il progetto europeo a cui la Regione Lazio ha candidato il centro Enea di Frascati.

Meno operai, solo specializzati e trasversali: ecco il futuro del Lavoro
2 giorni fa

THESTARTUPPER - Il futuro del mondo del Lavoro in provincia di Frosinone. L'analisi del Consiglio Generale Cisl riunito a Fiuggi. La radiografia del settore. Le prospettive. Le vertenze aperte. I risultati raggiunti. No ai populismi. Ecco dove stiamo andando.

La Birra dell'anno? Viene prodotta in 5 aziende del Lazio
4 giorni fa

THESTARTUPPER - Cinque birre laziali conquistano la medaglia nella XIII edizione del premio 'Birra dell'Anno' promosso da Unionbirrai. I numeri di un fenomeno industriale in crescita.