giovedì 10 gennaio 2013

SORA CALCIO – Presentazione della prossima gara: Casertana vs Sora (di Fabio Tranquilli)

Bisogna necessariamente ripartire ed invertire la rotta negativa intrapresa negli ultimi due mesi e che la deludente sconfitta interna con l’Ostia Mare di domenica scorsa ha nuovamente confermato. Ma il prossimo ostacolo non si presenta dei più agevoli con la difficile trasferta in “Terra di Lavoro” contro la forte Casertana. I falchetti campani sopravanzano di tre punti in classifica i sorani (sono a quota 32) e tentano di restare aggrappati con le unghie e con i denti nella scia della capolista Torres. Il cammino dei casertani in stagione è stato piuttosto discontinuo, ma la rosa eccelsa a disposizione del richiamato mister Mario Di Nola alimenta i sogni di promozione diretta dei rossoblu che viaggiano a ritmi da record in trasferta, ma che hanno palesato i maggiori limiti tra le mura amiche del “Pinto” quando sono stati chiamati a dover fare la partita.

LA SQUADRA  – Gli uomini di mister Mario Di Nola, richiamato sulla panchina casertana durante le feste natalizie dopo il secondo avvicendamento tecnico con l’esonero di mister Maiuri, occupano la quarta posizione in classifica a quota 32 punti di cui solo 12 conquistati tra le mura amiche del “Pinto” che è stato troppo spesso terra di conquista per gli avversari. In nove incontri casalinghi Palumbo e compagni non hanno avuto mezze misure conquistando 4 vittorie (Nola, Selargius, Anziolavinio e Budoni) ed addirittura 5 sconfitte (Isola Liri, Lupa Frascati, Ostia Mare, Torres e Palestrina). Per il match con il Sora, fondamentale per continuare ad alimentare sogni di gloria, il tecnico campano dovrà fare a meno dell’infortunato ed ex di turno Salvatore Basile che, alla vigilia del match di Isola Liri, ha riportato la frattura del perone ed ha terminato anticipatamente la propria stagione, mentre sono da valutare le condizioni degli acciaccati Salvatore D’Alterio (un passato in cadetteria con il Messina e con tante serie C sulle spalle) e dei giovani terzini classe ’93 Giuseppe Breglia e Francesco Cirillo. Torna invece dalla squalifica il giovanissimo terzino destro Andrea Mastellone (’95), è alle prese con l’influenza ma recuperabile l’attaccante Roberto Palumbo, mentre è tornato in gruppo Gennaro Esposito utilizzato part-time nella trasferta isolana e sono pronti anche gli ultimissimi acquisti: il centrocampista ex Fortis Trani e con trascorsi in Seconda Divisione con Juve Stabia e Vibonese Giovanni Ruscio, il terzino Alessandro Martucci (’93) proveniente dall’Aversa Normanna e l’attaccante esterno Francesco Bonanno proveniente dal Termoli e vecchia conoscenza del mister bianconero Ezio Castellucci ai tempi del Neapolis. Per la gara con il Sora il tecnico Di Nola dovrebbe finalmente proporre il 4-2-3-1 su quale sta insistendo da diverse settimane e proporre una formazione totalmente rinnovata rispetto a quella che scese in campo al “Tomei” nella seconda giornata di campionato. Tra i pali conferma per l’ex Astrea Carmine Longobardi (’92) mentre dovrebbe accomodarsi in panchina l’ex Trani Gaetano Sestile (’93). Possibile conferma per la difesa che si è egregiamente disimpegnata nell’ultima trasferta con la conferma sulla destra dell’ex Frosinone e Teramo Vittorio Gargiulo sulla destra, della coppia centrale formata dall’altra vecchia conoscenza di mister Castellucci Pasquale Esposito e dall’ex Pomigliano Giorgio Scognamiglio, mentre sulla sinistra potrebbe nuovamente essere riproposto il giovanissimo Giovanni Pezzullo (’94) anche se si farà di tutto per recuperare il titolare Breglia (’93). Completano il reparto l’ex Messina Salvatore D’Alterio, il giovanissimo Andrea Mastellone (’95) e l’ultimo acquisto Andrea Martucci (’93). Davanti alla difesa dovrebbe essere confermato l’ex Agropoli Gaetano Toscano, se si decidesse di far partire dalla panchina l’ultimo arrivato Ruscio, insieme al giovane scuola Juve Stabia Gianluca Maresca (’93), mentre la linea dei trequartisti dovrebbe essere formata dal talentuoso ex Ancona Francesco Alvino, dal cervello Raffaele Corsale in posizione centrale mentre sulla sinistra dovrebbe agire il veloce Alfredo Varsi (’94). Completano il reparto il trequartista ex Acireale Daniele Ancione e gli esterni Antonio Bacio Terracino (’92) ed il nuovo arrivo Francesco Bonanno. Come terminale offensivo dovrebbe essere scelto l’ex Hinterreggio ed Arzanese Roberto Palumbo (autore di 9 reti in campionato), ma scalpitano in panchina elementi di grande qualità come l’ex Turris Gennaro Esposito e l’ex Sant’Antonio Abate Luca Martone.

INCROCI DI EX  -Tra le fila bianconere militano due elementi molto amati da tutto l’ambiente casertano per aver difeso con grande orgoglio e profitto la camiseta dei falchetti. Stiamo parlando del portiere Alessandro Roncone e del bomber Piero Pastore che lo scorso anno sono stati due dei grandi artefici della scalata ai playoff della Casertana. Il grande assente dell’incontro sarà, invece, Salvatore Basile che nella stagione 2003/2004 ha militato nel Sora di Claudio Di Pucchio in serie C1. Ha solo sfiorato la casacca bianconera il difensore Pasquale Esposito che, durante il ritiro di Trasacco, ha fatto parte per qualche giorno del gruppo sorano senza poi trovare l’accordo economico con la società volsca.

IL TECNICO – Mario Di Nola è nato a Gragnano (NA) e, nonostante la giovane età, è un tecnico navigato per la categoria. E’ tornato sulla panchina dei falchetti durante le feste natalizie dopo l’esonero alla settima giornata e l’avvento sulla panchina campana del tecnico Maiuri. La scorsa stagione è stato alla guida della compagine siciliana del Noto in serie D, mentre nelle stagioni precedenti sempre in serie D aveva guidato la Turris e prima ancora il Sant’Antonio Abate.

Fabio Tranquilli
Ufficio Stampa ASD Ginnastica e Calcio Sora

Commenti

wpDiscuz
Menu