giovedì 20 dicembre 2012

SORA CALCIO – Sabato al Tomei arriverà la Turris. Per i Sorani ricordi epici delle sfide anni ’90 (di Fabio Tranquilli)

Si scrive Torre Neapolis (per i regolamenti che per il momento vietano il cambio di denominazione dopo l’acquisizione in estate del titolo sportivo della Neapolis), ma si legge Turris ed evoca nei ricordi dei tifosi sorani epiche sfide che hanno caratterizzato gli inizi anni Novanta culminate con lo storico spareggio del “Renato Curi” di Perugia che sancì nel 1994 la promozione in C1 del Sora di Claudio Di Pucchio. Torna dopo moltissime stagioni la sfida tra sorani e corallini e la casualità del calendario si è divertita ad inserirla come ultima giornata quasi ad identificarla già anticipatamente come sfida da “dentro o fuori” come già successo in passato. Se, però, dopo dieci giornate di campionato sembrava che il calendario fosse stato premonitore e si profilasse nuovamente uno scontro in vetta tra le due compagini rivali, la storia odierna narra di due squadre in difficoltà che nell’ultimo mese e mezzo hanno bruscamente frenato la loro inesorabile marcia e che tentano di risollevarsi per restare agganciati al gruppone di testa.

INCROCI PARTICOLARI L’attuale sfida Sora-Turris è anche incrocio tra l’attuale presidente torrese Moxedano e molti atleti bianconeri che in passato sono stati alle sue dipendenze. Primo fra tutti il mister Ezio Castellucci artefice della storica promozione in Lega Pro della Neapolis presieduta proprio da Moxedano e dei giocatori bianconeri Mario Barone e Pietro Pastore che, sempre con la maglia della Neapolis, sono stati alla corte del presidente campano. Sono invece andati via dal Sora proprio in questa settimana Saverio Pellecchia e Lorenzo Cancelli che, nella scorsa stagione, fecero parte della rosa della Neapolis targata Moxedano. Un’ultima curiosità è legata al centrocampista Pasquale Fontana, nativo proprio di Torre del Greco, e che oggi fa parte del Sora targato Ezio Castellucci.

LA SQUADRA La compagine corallina precede di tre lunghezze i bianconeri in classifica ed occupa la terza posizione a quota 29 punti ma anche la Turris, come il Sora, nell’ultimo mese e mezzo ha rallentato la propria marcia conquistando 5 punti nelle ultime 6 giornate. Lontano dalle mura amiche del “Liguori” di Torre del Greco i biancorossi non hanno finora brillato e non vincono dal lontano 7 ottobre quando espugnarono Selargius. In trasferta gli uomini di mister Fabiano hanno conquistato 11 punti frutto di 3 vittorie (Isola Liri, Nola e Selargius), 2 pareggi (Frascati ed Ostia Mare) e 2 sconfitte (Anziolavinio e SEF Torres). Per la gara del “Claudio Tomei” di Sora il tecnico corallino dovrà fare a meno del giovane jolly Francesco Amendola (’94) appiedato per un turno dal Giudice Sportivo ed è alle prese con il grande rebus infortuni. L’assenza più importante in questo ultimo periodo è stata quella dell’attaccante argentino Luis Arcamone alle prese con uno stiramento e che si è fermato nuovamente alla vigilia del match con la Casertana, ma sono da valutare anche le condizioni dell’esperto Sasà Sibilli ancora alle prese con i soliti problemi alla schiena e le condizioni dei giovani Falco (’94) e Speranza (’93) che sembrano, però, sulla via del recupero. Anche a Sora il tecnico campano dovrebbe affidarsi al solito e consueto 4-4-2 che dovrebbe vedere il giovane ma bravo ex portiere del Città di Marino Alfonso Manfredonia (’92) tra i pali preferito all’ancor più giovane ex Neapolis Francesco Sollo (’94). La linea difensiva dovrebbe essere composta dall’altro ex Neapolis Emanuele Silvestre (’93) sulla destra, dalla coppia centrale formata dall’ex Treviso Lorenzo Biagini e dall’ex Palazzolo Giuseppe Allocca, mentre sulla corsia sinistra dovrebbe rientrare il confermato Catello Speranza (’93). Completano il reparto l’ex Arzanese Ferdinando Salvati, l’ex Catanzaro Antonio Mannone ed i giovani Luigi Terracciano (’92), Marco Piscopo (’93) e Rosario Palumbo (’94). A centrocampo dovrebbe riprendersi la maglia da titolare sulla fascia destra il giovane e talentuoso ex Città di Marino Antonio Falco (’94), al centro dovrebbe essere confermata la coppia composta dal metronomo ex Arzanese e capitano corallino Ciro Manzo e dall’argentino ex Pomigliano Horacio Gasparini, mentre sulla sinistra potrebbe trovare nuovamente spazio, dopo la burrascosa lite tra il tifo corallino ed il mai amato Raffaele Moxedano prima svincolato e poi ritesserato dalla società, l’ex Sant’Antonio Abate Ivan Visciano. Completano il reparto i giovani Raffaele De Rosa (’94) e l’ex Primavera del Vicenza Francesco Postorino (’93). In attacco si spera di recuperare almeno per la panchina il bomber Luis Arcamone e si farà di tutto per affiancare un attaccante di ruolo al guizzante e rapido Francesco Vitale (6 gol per lui in stagione) apparso troppo isolato nelle ultime gare. Quello che sembra più facilmente recuperabile per far coppia con Vitale è l’esperto ex Sorrento e Juve Stabia Sasà Sibilli che farà di tutto per esserci vista la condizione precaria di Arcamone, la scarsa esperienza dell’unica punta a disposizione l’ex Primavera del Bari Emanuele Amato (’94) e la rescissione consensuale con l’ariete Giovanni Longobardi che ha lasciato Torre del Greco dopo un deludente girone d’andata.

IL TECNICO Francesco Fabiano è un corallino doc in quanto nato a Torre del Greco (NA) il 2 luglio del 1958. Da questa stagione ha avuto la grande chance di allenare la squadra della sua città e di diventare il fulcro del progetto Moxedano di riportare la Turris tra i professionisti. Dopo due straordinarie stagioni con l’Arzanese, promozione in Lega Pro nella stagione 2010/2011 ed ottimo nono posto nella scorsa stagione in Seconda Divisione con una squadra giovanissima, la chiamata della Turris e dopo una prima parte di stagione da assoluti protagonisti i corallini hanno iniziato ad avere dei problemi ed il tecnico è finito apertamente nella critica della stampa e dei tifosi torresi. Anche per lui Sora-Turris avrà un sapore particolare e forse sarà un crocevia fondamentale per il suo futuro sulla panchina dei corallini.

FABIO TRANQUILLI
Ufficio Stampa ASD Ginnastica e Calcio Sora

Commenti

wpDiscuz
Menu