SORA – Carnello: un comitato di quartiere che funziona. Ecco due lodevoli iniziative natalizie

De Donatis e Castagna: «Carnello sta dimostrando che il Comitato è uno strumento innovativo e capace di riattivare la voglia di fare per la comunità».

Il Comitato di Quartiere di Carnello, in occasione delle festività natalizie, si è adoperato per i residenti con due meritevoli iniziative. Il Presidente Renato Tersigni, assieme al direttivo, ha coinvolto molte attività commerciali lanciando l’idea di una raccolta fondi per sostituire i faretti che illuminassero la piazza.

L’idea è stata subito raccolta e condivisa ed ha portato all’installazione di punti di illuminazione che proiettano un fascio di luce proprio in direzione dell’emiciclo dove è collocato il monumento ai caduti, che era da tempo dimenticato. Oltre a questo miglioramento, nei giorni scorsi il Comitato si è adoperato anche per la pulizia del fossato in via Madonna della stella grazie all’interlocuzione con la Dott.ssa Ruffo.

Il Presidente Renato Tersigni, nell’augurare buone feste ai residenti, ha voluto sottolineare come “queste piccole migliorie ed azioni dimostrano ancora una volta che c’è spazio per operare bene e concretamente per il bene comune. La tempestiva risposta delle attività commerciali e dei cittadini a questo piccolo crowdfunding di quartiere – ha continuato Tersigni – dimostra che c’è un riconoscimento nel ruolo propulsore dei comitati e della trasparenza del nostro impegno, oltre un grande senso di appartenenza che pareva ormai sopito. Questo ci da grande soddisfazione e voglia di andare avanti”.

Approvazione per l’iniziativa è stata espressa sia dal Sindaco, Roberto De Donatis, sia dalla Consigliera delegata, : “Carnello – hanno dichiarato – sta dimostrando che il Comitato è uno strumento innovativo e capace di riattivare la voglia di fare per la comunità, un valore che purtroppo in molte realtà sta andando scemando. L’attivismo ed i risultati del Comitato sono il collante migliore e la dimostrazione di concretezza verso chi ha cercato di sminuire una voglia di fare e di coinvolgere che invece riscuotono grande apprezzamento tra i residenti. La tempistica di attivarsi in prossimità delle festività natalizie e il coinvolgimento delle attività commerciali sono il segno tangibile che sono tanti i cittadini che vogliono operare per migliorare la città, ed a loro va un sentito grazie per essere da esempio e stimolo anche per i più diffidenti. Le interlocuzioni in atto anche con gli altri Comitati, ad esempio sull’aggiornamento del piano di protezione civile in maniera partecipata, chiudono il cerchio di questo 2019 ma pongono le basi per altre attività che presto vedremo partire”.