1’ di lettura

POLITICA

Sora – Cerqua torna su problemi sicurezza, ordine pubblico e decoro zona S. Restituta: «Serve di più»

Plauso per l'operazione condotta dalla Polizia Locale in questi giorni. Ora però serve «un’azione politica forte».

In questi giorni abbiamo appreso dalla stampa che il dott. Padovani, Comandante della Polizia Locale, in seguito alle verifiche tecniche condotte su alcuni esercizi commerciali di via Vittorio Emanuele III, ne avrebbe disposto la chiusura, anche con pesanti sanzioni, per gravi irregolarità igienico-sanitarie e amministrative nonché violazioni delle norme commerciali.

A lui va un plauso per questa attività fondamentale, necessaria e da tempo auspicata, che ha permesso di evidenziare trascuratezze, illeciti e abusi di vario tipo, che hanno un impatto importante sulla vita dei cittadini, sulla sicurezza dei più giovani, e, sugli gli altri esercizi commerciali.

Essendomi già esposta sul tema ed avendo presentato ad ottobre una mozione, che sarà discussa nel prossimo Consiglio, credo che ora sia necessario fare chiarezza sull’accaduto.

Le irregolarità amministrative ravvisate riguardano lo status di “esercizi commerciali” ma non quello dilaboratori artigianali”, come risultano effettivamente registrate le attività in questione. Significa che il SUAP le potrà interdire dalla vendita di generi diversi da quelli prodotti in loco, il che non significa “chiusura” tout-court.

Certo, per lo meno fin quando non otterranno le licenze richieste, potremmo forse assistere ad una sensibile riduzione della vendita abusiva di alcolici, presupponendo un’intensificazione dei controlli, soprattutto negli orari serali.

Va bene allora l’azione amministrativa, primo importante passo, per affrontare i problemi di sicurezza, ordine pubblico e decoro urbano di quella zona, ma serve di più.

E’ necessaria un’azione politica forte, del Sindaco e dell’intera Amministrazione che dovrà incidere su quelli che sono gli effetti tangibili delle illiceità; dall’implementazione dei controlli, alla video sorveglianza, all’igiene, fino ad appositi provvedimenti che regolino in modo più restrittivo gli orari di apertura notturni, senza dimenticare che la rigenerazione e la riqualificazione urbana passano anche attraverso l’attenzione ai disagi giovanili.

È quanto riportato in un comunicato stampa a firma della consigliera comunale Manuela Cerqua.