4 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 680 VOLTE

Sora: Città ridente o Città di frontiera?

«In queste ultime settimane abbiamo assistito ad una curiosa e singolare trasformazione: in meno di quindici giorni Sora ha stravolto il suo aspetto da tranquilla e ridente Città sul Liri a pericolosa ed inquieta Città di frontiera.

O forse, più probabilmente, qualcuno si è spinto un po’ troppo in là con le parole: un amministratore che intende occpuarsi della cosa pubblica, o anche di un’azienda privata, infatti, dovrebbe sempre essere prudente e misurare le proprie esternazioni, a prescindere dal motivo che le ha indotte. Solamente quindici giorni fa, il Primo cittadino di Sora si vantava con il Prefetto, durante la prima visita in Città di Sua Eccellenza Emilia Zarrilli, di come il territorio fosse calmo e tranquillo e di come il massimo della preoccupazione fosse rappresentata dal vandalismo giovanile. Tutto sotto controllo, dunque!

Oggi, invece, leggiamo un’allarmata ed allarmante nota del Presidente del Consiglio Comunale, che invoca l’intervento dell’esercito per ripristinare l’ordine pubblico e la sicurezza nelle strade e nelle case! E’ chiaro che un’ipotesi esclude l’altra: o il sindaco è stato troppo superficiale, o il presidente Iula troppo allarmista! In ogni caso, tutti e due non ci fanno una bella figura.

Il territorio ha diverse criticità che non si possono ridurre ad un semplice problema di vandalismo giovanile, che è necessario affrontare necessariamente con il coinvolgimento delle famiglie. Tanto meno si può invocare l’intervento dell’esercito e militarizzare un territorio per risolvere un problema di ordine pubblico, per fronteggiare il quale le forze di polizia hanno le competenze e le professionalità adeguate da investire sul campo.

Questa volta pensiamo che il Presidente del Consiglio abbia davvero esagerato! E’ certamente giusto lavorare per la tranquillità della popolazione, ma invocare improbabili soluzioni, o addirittura alzare il livello di percezione della criminalità con dichiarazioni così forti, è sicuramente eccessivo!»

Insieme per Sora

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu