Pubblicità
martedì 12 giugno 2018 1.393 VISUALIZZAZIONI

SORA – Controllo della Qualità dell’aria: D’Orazio punge l’amministrazione

La consigliera capogruppo PD chiede più considerazione per le proposte che giungono dall'opposizione.

«Considerato che il Comune di Sora nella precedente legislatura ha partecipato attivamente ad un progetto regionale con un controllo puntuale in tutte le stagioni delle qualità dell’aria , e considerando, altresì , che non sono state avvistate più ne centraline di monitoraggio e controllo della qualità dell’aria in città e nè tanto meno si sono più organizzate giornate ecologiche, la sottoscritta Maria Paola D’Orazio, capogruppo Pd, invita questa amministrazione, almeno, ad aderire e alle opportunità che la Commissione Europea ha recentemente attivato per il controllo della qualità dell’Aria in tutti i Comuni e territori a livello Nazionale.

Infatti sia il Ministero dell’Ambiente, che la commissione delle Politiche Ambientali dell’Anci Nazionale, di cui la sottoscritta si pregia di essere componente, stanno sensibilizzando le Amministrazione Comunali ad aderire a questa importante iniziativa che la Commissione Europea ha recentemente avviato, come primo atto propedeutico, ad una procedura di consultazione con gli Stati Membri, finalizzata ad acquisire informazioni su esperienze e punti di vista circa l’attuazione delle direttive 2008/50/CE e 2004/107/CE in materia di qualità dell’aria direttamente dai territori.
A tal proposito, si segnala alle SS.LL. che la Commissione Europea ha reso disponibile sul proprio sito E. U. un apposito questionario, da compilare on-line, rivolto sia ai soggetti competenti alla valutazione e gestione della qualità dell’aria sia ai privati cittadini.

Tutti i soggetti sono pertanto invitati a compilare i questionari di propria competenza sia a segnalare al pubblico, tramite i propri canali informativi, la possibilità di partecipare a questa importante prima di iniziativa diretta di salvaguardia e studio della qualità dell’aria che l’Europa offre ai cittadini e alle amministrazioni. Anche il Ministero dell’Ambiente ha provveduto, a sua volta, ad inserire di supporto un riferimento alla procedura di segnalazione sul proprio sito internet e la consultazione terminerà il 31 luglio prossimo, per cui ci sono anche tempi tecnici molto ampi per ottemperare a questa importante opportunità di monitoraggio per il territorio.

Concludo questa nota, con Il mio invito personale, all’assessore Baratta di tenere in giusta considerazione le proposte, le iniziative, le opportunità e le progettualità che sono proposte e provengono dai banchi dell’opposizione, e di non rimanere sempre su un “Limitato Aventino”, la città di Sora, a mio avviso, ha bisogno di un nuovo modo di fare Politica, fatta di proposte e risposte concrete, di fatti, azioni e determinazione al fine di difendere e dare risposte ai cittadini salvaguardando sempre il proprio territorio, per chi unque possa apportare un vero contributo per valorizzare la città di Sora.

Il vecchio modo di fare politica obsoleto e sostenuto da ripicche e litigi politici con argomenti sterili, sostenuti da posizioni limitate e non lungimiranti non sono più utili alla nostra città. Se negli anni passati il contributo delle forze di opposizione, non è stato mai preso in considerazione ed era legato a dinamiche politiche per oggi alquanto obsolete poiché sostenute solo da un vecchio modo limitato e sterile di fare politica.

La città di Sora merita l’impegno e il contributo di tutti per ripartire e ritornare ai vecchi albori. Le mie personali preoccupazioni, caro Assessore , scaturiscono anche dal prendere atto che, negli anni in cui ero al suo posto, i cittadini di Sora erano attenti, propositivi, vigili e critici verso le istituzioni con un confronto continuo al fine di tenere alta l’attenzione sul monitoraggio e la salvaguardia delle problematiche ambientali che riguardavano sia la qualità dell’aria, le acque, i terreni, i rifiuti, con un confronto continuo; oggi, al contrario, quelle stesse persone sono “sparite perché rassegnate” e non partecipano più con lo stesso attivismo e fervore di ieri, fatto salvo qualche caso sporadico, a porre una continua attenzione alle istituzioni e all’opinione pubblica le stesse problematiche che non mi sembrano alquanto risolte. Una domanda da porgerle mi sorge spontanea per caso Lei pensava di munirsi di una bacchetta magica per risolvere gli irrisolti problemi ambientali che la città di Sora continua ad avere? Oppure prima veniva fatto e detto solo per pura demagogia?». È quanto dichiara il Capogruppo PD Maria Paola D’Orazio

POLIAMBULATORIO CE.RI.M. - Estate, vacanze e Sole: la Dott.ssa Alessia Pacifico spiega l'importanza della fotoprotezione

PUBBLIREDAZIONALE - Con i preziosi consigli della Specialista in Dermatologia del Poliambulatorio Ce.Ri.M. di Sora, potremo gestire al meglio l'esposizione della nostra pelle ai raggi solari.

I più letti oggi
VALTER TERSIGNI
1

VALTER TERSIGNI - «Valter Tersigni? Povera Sora mi viene da affermare! Dopo aver letto le dichiarazioni del Consigliere Tersigni, che ricordo si è già ...

I più letti della settimana
TERREMOTO SORA
1

TERREMOTO SORA - Una scossa di terremoto di magnitudo si è verificata alle 21:10 a Sora. Il terremoto è stato localizzato dalla Sala Sismica INGV-Roma e ...

ALESSANDRO FABRIZI
2

ALESSANDRO FABRIZI - La serenità assoluta in ogni suo sguardo, quasi a voler rassicurare tutti coloro che in queste ore si sentono vuoti, ...

TERREMOTO SORA
3

TERREMOTO SORA - Un terremoto di magnitudo si è verificato questa sera alle 23:48. L'epicentro del terremoto è stato localizzato a 187 km a est di Roma ...

X