SORA – Coronavirus: tamponi in corso di accertamento. Ecco come vengono gestiti tutti i casi sospetti

Nel suo consueto bollettino quotidiano il Sindaco di Sora ha spiegato dettagliatamente alla cittadinanza la catena delle informazioni riguardante la gestione dell'emergenza per ciò che concerne i casi sospetti positivi al virus.

Nel consueto bollettino trasmesso oggi in diretta streaminga dal municipio, il Sindaco di Sora ha parlato dei seguenti argomenti: situazione sanitaria, provvedimenti, sanificazione, proroca carte d’identità. Inoltre, ha spiegato dettagliatamente alla cittadinanza tutti dettagli dei casi sospetti positivi al virus.

SITUAZIONE SANITARIA
Ci sono tamponi in corso di accertamento, è stato effettuato qualche ricovero che deve essere meglio definito, al momento dati ufficiali restano quelli diffusi nella live di ieri 16 marzo 2020 alle 16.00.

PROVVEDIMENTI
Sono state emanate le seguenti ordinanze già in pubblicazione:
• chiusura parchi S. Chiara e Fam La Posta
• Sospensione mercato fino a fine stato di emrergenza

SANIFICAZIONE
Questa notte si procederà alla sanificazione del centro storico. La sostanza utilizzata che è i’ ipoclorito di sodio ha delle ricadute nelle vie fognarie ed è parzialmente nociva anche per i ratti di cui possono causare la morte e di cui si possono trovare le carcasse nelle immediate vicinanze delle fognature, le carcasse verranno prontamente rimosse. Non c’è un proliferare di ratti ma quelli che vivono nelle fogne sono portati ad uscire per la sanificazione ed alcuni di essi muoiono.

PROROGA CARTE IDENTITA’
Il Governo ha deciso per una proroga della validità dei documenti di riconoscimento e di identità, come la carta d’identità. Tutti i documenti ”rilasciati da amministrazioni pubbliche, scaduti o in scadenza successivamente alla data di entrata in vigore del decreto e resteranno validi fino 31 agosto 2020.

CATENA DELLE INFORMAZIONI IN MERITO ALLA GESTIONE EMERGENZA CASI SOSPETTI POSITIVI AL VIRUS.
Presso ogni distretto in cui è suddivisa la nostra provincia vengono inviate, per ciascun paziente sospetto, le “schede di ricovero”, nel nostro caso saranno inviate allo “Spaziani” o allo “Spallanzani”: questo fatto non implica che il paziente trasferito abbia contratto il virus ma viene sottoposto ad ulteriori accertamenti . Vengono trasferiti coloro che hanno un quadro sintomatologico sospetto. Dalla “scheda di ricovero”, l’ufficio preposto della ASL attiva la “scheda di contatti” del paziente interessato solo quando si esprime una positività. Successivamente si indaga sul nucleo di frequentazioni del paziente e si avvia un isolamento, una quarantena di questi soggetti che sono potenzialmente vicini al paziente positivo. Nel caso in cui, coloro che sono venuti a contatto con il paziente positivo devono svolgere funzioni lavorative importanti per la comunità, solo se presentano un quadro sintomatico valido sono poste in isolamento obbligatorio, se non presentano sintomi, con tutti gli opportuni protocolli preventivi dettati dalle ASL possono recarsi al lavoro. Il flusso delle informazioni di questo tipo è un flusso controllato. All’interno di queste situazioni i contatti sono radi e i contagi avvengono quando i sintomi sono presenti.

DIRETTIVE DI PREVENZIONE AL CONTAGIO
I cittadini faticano a capire che non si deve uscire e si può uscire solo nei casi consentiti per :

  • Lavoro
  • Spesa
  • Cure sanitarie indifferibili.

Il Governo ha diffuso una curva che indica un picco del contagio che dovrebbe avvenire intorno a mercoledì 18 marzo. Per far sí che questa picco non diventi una linea orizzontale, è necessario rimanere a casa. Abbiamo intensificato i controlli che ci sono stati anche in nottata ed hanno accertato delle violazioni e i contravventori sono stati denunciati. Se le belle giornate ci aiutano a non diffondere il virus, la diffusione non deve avvenire perché si violano le disposizioni governative.

Il Sindaco
Roberto De Donatis

Clicca qui per seguirci su Google News o clicca qui per seguirci su Telegram e ricevere sul tuo smartphone una notifica per ogni nuova notizia. Clicca qui sotto sul bottone "Mi piace" per seguirci su Facebook:
CORONAVIRUS

Disposizioni Emergenza Coronavirus: altri 45 multati dai Carabinieri

Trenta a Cassino, due ad Alatri, nove a Frosinone e quattro ad Anagni.

NECROLOGI

È venuta a mancare Assunta Fuina

Si è spenta presso la propria abitazione a Isola del Liri.

CORONAVIRUS

Coronavirus: due nuovi casi ad Arpino, il Sindaco invita nuovamente a restare in casa

Renato Rea: «Evitare di uscire di casa, a meno che non sia assolutamente necessario per esigenze lavorative, mediche o di ...

CORONAVIRUS

Coronavirus: distribuzione mascherine, comunicazioni dal Comune di Sora

1) evitare assolutamente di recarsi presso gli uffici del servizio civile e presso l'ufficio relazioni con li pubblico; 2) avere pazienza nel ...

CORONAVIRUS

Coronavirus: accordo Poste-Carabinieri per la consegna della pensione a 23 mila anziani over 75

Il servizio non potrà essere reso a coloro che abbiano già delegato altri soggetti alla riscossione, abbiano un libretto o ...

CORONAVIRUS

Famiglie con minori senza spesa da giorni: intervengono i Carabinieri

Immediatamente dopo la segnalazione i militari hanno provveduto a recapitare dei buoni spesa.

POLITICA

Coronavirus e turismo, Maria Paola D'Orazio segnala la «Cassa integrazione in Deroga per gli operatori»

La consigliera comunale sorana invita tutti i datori di lavoro del settore ad attivare la procedura. Ecco come fare.

CORONAVIRUS

Emergenza Coronavirus: "Arpino ti aiuta". Ecco come funziona il progetto

Alcuni esercizi commerciali già si sono attivati in tal senso. Il Comune si augura che aderiscano tutti.

CRONACA

"CONDIVISIONIDISTANTI": bella iniziativa della Pro Loco di Isola del Liri. Ecco come partecipare

Un film collettivo da realizzare tutti insieme in questa settimana che ci separa dalla Pasqua.