1’ di lettura

SORA – Crisi politica in Comune, William Di Ruscio: «Incredibile metodo di irresponsabilità sociale»

La nota del dichiara il coordinatore cittadino di Cambiamo.

«Quanto accaduto nelle scorse ore nell’assise civica della nostra Città ha davvero dell’incredibile. Ancora una volta la nostra Città è stata pugnalata e tradita. In questo periodo di emergenza sanitaria, economica e sociale le domande che bisognerebbe porsi sono: Era strettamente necessario far venire meno il numero legale in consiglio comunale da parte di alcuni consiglieri di maggioranza che hanno però amministrato assieme al primo cittadino fino a ieri? Era strettamente necessario Sindaco, annunciare di conseguenza le dimissioni? Sora ha ricevuto benefici da questi atteggiamenti? Potevate pensarci prima alle dimissioni no? Magari senza dar vita a questo spettacolo che evidenzia un metodo di irresponsabilità sociale che ha davvero dell’incredibile.

Credo che questa sia stata la strada più facile per alcuni consiglieri che hanno amministrato la nostra città fino a ieri assieme al Sindaco De Donatis, per abbandonare il terreno del confronto ed evitarsi di affrontare i problemi che affliggono la nostra comunità, mirando, più che agli interessi di Sora, ai propri in vista delle prossime elezioni comunali. Un quadro desolante che determina il chiaro scenario che va delineandosi.

Prendendo spunto da una notizia riportata da un’autorevole testata giornalistica territoriale, ovvero che nella nostra Città esistono amministratori comunali che fanno cadere la maggioranza creando gruppi su Whatsapp, mi viene da pensare, visto che probabilmente i stessi consiglieri che hanno sostenuto quest’atto saranno candidati nelle prossime elezioni amministrative nelle liste del promotore dell’iniziativa, a quest’ultimo è necessario domandare se davvero si potrà fidare di queste persone; anche con De Donatis questi erano stati candidati e lo avevano eletto per poi arrivare a fargli mancare i numeri ed a costringerlo alle dimissioni. Il problema è che in mezzo a tutti questi giochetti chi realmente ci rimette e ne paga le conseguenze è la Città, i Cittadini, il Territorio. Da queste cose dovrebbe scaturire la nuova proposta politica? Bel biglietto da visita!! Davvero un bello spettacolo di lealtà e responsabilità nei confronti dei cittadini; e chi ne paga le conseguenze per questo modo di fare politica è Sora!

Noi di Cambiamo auspichiamo davvero un cambio di passo nelle dinamiche politiche della nostra Città, che siano in grado di abbandonare questi vecchi schemi da prima Repubblica e di restituire a Sora una classe politica capace di caricarsi con responsabilità delle problematiche di una comunità, e con lealtà, portare avanti progetti in grado di dare risposte alle istanze dei cittadini. La politica torni ad essere servizio alla Città!!»

È quanto dichiara il coordinatore cittadino di Cambiamo, William Di Ruscio.

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Notizie del giorno