43" di lettura

SORA – Don Bruno nel presepe di S. Restituta

La bellissima idea è stata di Romolo Tamburrini, che da vent'anni allestisce il magnifico presepe napoletano nella navata laterale destra della chiesa di cui proprio il compianto sacerdote è stato parroco.

La somiglianza è impressionante, ma, del resto, come potrebbe essere altrimenti visto che la statuina è stata realizzata a Napoli? Il Presepe 2019 esposto nella Chiesa Santa Restituta, allestito per la prima volta (per quel che riguarda la veste attuale) quattro anni fa da Romolo Tamburrini e Marco Lucarelli dell’ass. “Amici del presepe” di Sora, si è arricchito di un personaggio nuovo e davvero speciale: l’amatissimo sacerdote venuto a mancare il 13 gennaio dell’anno scorso, Mons. Bruno Antonellis.

È stato lo stesso Tamburrini, che da vent’anni si occupa del presepe in S. Restituta, ad avere l’idea ed a commissionare la realizzazione della statuina ai maestri partenopei di cui si avvale per il suo lavoro. L’immagine del monsignore, di origini sandonatesi ma sorano d’adozione, è stata collocata a sorpresa nel presepe il giorno 24, suscitando tanta commozione tra i visitatori.