SORA – Due frane per il maltempo. Protezione Civile: Il peggio è passato

Il nubifragio di Halloween, che è passato sul sorano, ha creato disagi e danni tutto sommato contenuti. I volontari della Protezione Civile di Sora presieduta da Giovanni Paolucci hanno affrontato l’allerta meteo con tre squadre ed iniziato il proprio prezioso lavoro ieri pomeriggio dalle 14 fino alle 5 di stamattina. Gli interventi più significativi sono stati a Sora, su due piccole frane : la prima sulla salita del bar all’Incoronata, l’altra alle Compre. Si tratta dello smottamento di un anno fa monitorato dall’ufficio tecnico del Comune. Anche il livello dei fiumi ieri si è alzato, senza arrivare al livello di guardia; oggi la situazione è tornata alla normalità. Bilancio più pesante nel frusinate dovce un torrente è straripato e alcune famiglie hanno dovuto abbandonare le proprie abitazioni. Nel Basso Lazio, a Gaeta, un’anziana è morta affogata a causa del maltempo. Il tempo dunque è cambiato in peggio? “No, Ognissanti nel passato ha sempre portato piogge autunnali – spiega Danilo Salvatore della Protezione Civile di Sora – ciò che è mutato il fatto che in un giorno la concentrazione di pioggia sia maggiore rispetto al passato. Comunque il peggio sembra ormai alle spalle. Forse domenica piove, la prossima settimana tuttavia non è previsto alcun allerta meteo”.

Il direttore responsabile di Sora24 – SACHA SIROLLI

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
NECROLOGI

Ci ha lasciato Luigi Mario Alonzi (Gino)

Si è spento a Sora all'età di 86 anni.

SPORT

Giocavolley e Pallavolo Broccostella: è tutto nelle mani di Giacomo Paone

Amante della pallavolo e dello sport, per anni ha collaborato con diverse società del territorio, come l'Atletica Sora e l'S....

SPORT

CALCIO - Sora, altri rinforzi per la rosa 2020/21

Continua il puntellamento del gruppo che affronterà la prossima stagione.

SPORT

Argos Volley Sora: la risalita sarà "ingegneristica". Fabio Martini nuovo coach bianconero

Ecco il curriculum sportivo dell'allenatore laureato in Ingegneria Meccanica.