venerdì 28 dicembre 2012

SORA e ATINA: Sequestrati 60 kg di botti e capi di abbigliamento contraffatti

Riceviamo e pubblichiamo la seguente nota stampa inviata dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza.

Continua senza sosta l’impegno delle Fiamme Gialle del Comando Provinciale di Frosinone teso a prevenire e a contrastare eventuali violazioni di carattere amministrativo e/o penale. In tale contesto, i  finanzieri del Nucleo Mobile della Tenenza di Sora, durante specifiche attività di vigilanza e di controllo del territorio nel settore della  vendita illegale di artifizi pirotecnici ai fini  della tutela  della sicurezza e l’incolumità pubblica, in Atina, nel corso di un controllo su di un’autovettura, rilevavano che il conducente, all’interno del bagagliaio della stessa,  deteneva per la vendita a clienti occasionali, un ingente quantitativo di materiale pirico, tipo Torta Lilly Magnolia, Magnolia, Lilly Free e Schot.

Dalla successiva e più accurata ispezione del materiale detenuto, i finanzieri  constatavano che lo stesso era tutto del tipo V^ categoria e che il detentore era sprovvisto di qualsiasi autorizzazione amministrativa e/o di Pubblica Sicurezza per la detenzione e/o vendita degli stessi.  Al termine delle operazioni di servizio, il materiale esplodente, ammontante a  circa 60 Kilogrammi, è stato sequestrato  ed il possessore  è stato  denunciato a piede libero alla Procura della Repubblica di Cassino, per la detenzione e vendita di materie esplodenti senza le prescritte autorizzazioni.

Sempre in occasione delle Festività Natalizie, durante specifici servizi mirati alla tutela della salute dei consumatori, nel corso di controlli disposti all’interno del mercato settimanale di Sora,  rinvenivano e sequestravano oltre 100 accessori di abbigliamento (borse, portafogli e sciarpe) delle più note griffe (Fendi, Gucci, Burberry, Luis Vuitton, Dior, Lui Jo’, Prada e Moncler)  detenuti da venditori occasionali che alla vista dei militari si davano alla fuga abbandonando la mercanzia esposta per la vendita sul ciglio della strada.

Le due operazioni si inquadrano nel più generale dispositivo di controllo del territorio, predisposto dal Comando Provinciale di Frosinone, finalizzato a contrastare il fenomeno dell’illecita commercializzazione e successivo utilizzo di materiale pirico illegale  nonché di capi di abbigliamento ed accessori contraffatti,  pericolosi per l’incolumità e la salute degli incauti acquirenti e/o utilizzatori.

Commenti

wpDiscuz
Menu