Sora è un cimitero di “vendesi” ed “affittasi”. O facciamo una “Contro-Latina” o moriamo

Sora è una città in vendita o al massimo in affitto. Non ci credete? Fermatevi un attimo in qualsiasi zona cittadina e guardate il panorama a 360°: troverete ovunque cartelli con su scritto “vendesi” o “affittasi” su finestre, porte e vetrine di case, uffici e negozi. Qual è il significato di questo trend? Uno solo: desertificazione economica.

Viene subito da chiedersi se i politici notino o meno tale situazione, che rischia di travolgere irreversibilmente ogni cosa nell’arco di una decina d’anni. Tutto perderà parzialmente o totalmente valore ed ogni professione diventerà inutile, se non si troveranno subito rimedi efficaci e di veloce applicazione. A Sora l’economia è ferma, lo dicono… gli spazi: ci sono palazzi ristrutturati cinque o sei anni fa con negozi ancora da affittare; ci sono appartamenti finiti nel 2003 ed ancora oggi invenduti: c’è un colosso edilizio in pieno centro che deve essere completato da 11 anni.

In altre parole, per evitare il tracollo servono provvedimenti scioccanti e servono urgentemente, uno addirittura istantaneamente: l’unione di tutti i comuni del comprensorio (forse non bastano neanche più Sora, Isola del Liri, Arpino, Castelliri e Broccostella…) sotto un unico municipio che conti almeno 50 mila abitanti, senza se e senza ma. Questa volta non si scherza ragazzi, perché la continua razionalizzazione della spesa pubblica con parecchi accentramenti su Latina in programma nei prossimi anni, sancirà la morte del nostro territrorio, ma non per scherzo come in passato…

Chi vive da poco in questa terra può anche porsi delle domande dinanzi ad un’eventualità del genere, del resto cosa può saperne? Chi vive qui da due o anche tre generazioni, invece, non deve domandarsi nulla, in quanto sa benissimo che quella del comune unico è l’unica chance che abbiamo oramai da 25 anni, e che finora non ci siamo mossi solo per orgoglio.

Adesso però il tempo dell’orgoglio è terminato, perché le nostre tasche sono desolatamente vuote ed i campanelli d’allarme li conosciamo tutti e bene: dall’accorpamento delle Asl di Latina e Frosinone, con spostamento del baricentro sul capoluogo pontino, all’accorpamento dei consorzi di bonifica, sempre con Latina al comando, l’iter è molto chiaro e vede nella città pontina la futura “Vice-Roma” della Regione.

Ma perché proprio Latina? Ve lo siete mai chiesto? La risposta è apparentemente naturale, in quanto la matematica dice che il capoluogo pontino, con i suoi 125 mila abitanti, è il più popoloso del basso Lazio. Bisogna aggiungere, tuttavia, che gli abitanti di Latina sono spalmati su una superficie di 277 km, ossia poco meno del doppio dei comuni di Sora (71 kmq), Arpino (55 kmq), Isola del Liri (16 kmq), Castelliri (15 kmq) e Broccostella (11 kmq) messi insieme, che non arrivano a 170 kmq.

Se tanto ci dà tanto, quindi, qualora ai cinque comuni “storici” che dovevano unirsi dopo il referendum del 1991 per formare Lirinia, e che insieme superavano già all’epoca i 50 mila abitanti, aggiungessimo altri 100 km di conurbazione circostante (Pescosolido, Campoli, Fontechiari, ecc.), come tra l’altro afferma da anni il consigliere Costantini, non arriveremmo ai 125 mila abitanti di Latina ma almeno a quei 60/65 mila che rappresenterebbero una discreta “Contro-Latina” di partenza, da rendere adeguatamente competitiva in almeno quattro lustri. In questo modo non cambierà il mondo, sia chiaro, ma sicuramente riusciremo a mantenere almeno un ospedale, le scuole e tutti i servizi basilari di cui abbiamo bisogno. Cose che, se resteremo da soli, perderemo senza alcun dubbio entro il 2020.

Clicca qui per seguirci su Google News o clicca qui per seguirci su Telegram e ricevere sul tuo smartphone una notifica per ogni nuova notizia. Clicca qui sotto sul bottone "Mi piace" per seguirci su Facebook:
I più letti di oggi:
7.168
Sei grande Valè!. L'applauso di Sora intera a Valeria Altobelli
1
CRONACA

"Sei grande Valè!". L'applauso di Sora intera a Valeria Altobelli

"I'm standing with you", progetto musicale a cura di Diane Warren, è un inno contro ogni forma di violenza e discriminazione. Il brano è candidato agli Oscar 2020, Valeria l'ha reso globale curando l'adattamento del testo in 6 diverse lingue cantate, 15 lingue parlate e 23 lingue scritte. La canzone è stata presentata in esclusiva e anteprima mondiale alla CNN negli USA, con la partecipazione dell'artista sorana.

2.660
SORA - Un nuovo abito scuro, bello e funzionale per la storica Scuola Media Rosati
2
SCUOLE

SORA - Un nuovo "abito scuro", bello e funzionale per la storica Scuola Media Rosati

Tutti dubbi sulla stabilità del Palazzo Simoncelli saranno fugati completamente.

973
CALCIO - Sora in serie positiva da tre turni, le parole di mister Ciardi
3
SPORT

CALCIO - Sora in serie positiva da tre turni, le parole di mister Ciardi

L'allenatore mantiene alta la concentrazione della squadra, ancora troppo vicina alla zona calda della classifica.

I più letti della settimana:
30.562
Incidente mortale nel pomeriggio, muore 39enne
1
PROVINCIA

Incidente mortale nel pomeriggio, muore 39enne

Il tragico impatto verso le 17 di oggi. Nulla da fare per la vittima.

15.092
È venuta a mancare la Prof.ssa Teresa Tatangelo
2
NECROLOGI

È venuta a mancare la Prof.ssa Teresa Tatangelo

Si è spenta ieri a Roma.

12.411
Ci ha lasciato Mario Pasquarelli
3
NECROLOGI

Ci ha lasciato Mario Pasquarelli

Si è spento stamane all'alba in ospedale a Sora.

11.179
Omicidio Serena Mollicone: si torna in aula il 7 Febbraio
4
CRONACA

Omicidio Serena Mollicone: si torna in aula il 7 Febbraio

Carabinieri, familiari di Serena e Santino Tuzi ammessi come parti civili. Ora via a una dettagliata analisi di tutti i documenti, prima della decisione sul rinvio a giudizio.

11.158
È venuta a mancare Stefania Guglietti
5
NECROLOGI

È venuta a mancare Stefania Guglietti

Si è spenta venerdì scorso a Roma, aveva 51 anni.

Video più visti:
POLITICA

SORA - Passi carrabili: il Sindaco riferisce alla cittadinanza

Roberto De Donatis: «Non si tratta di accertamenti che definiscono la situazione in modo tassativo. Le valutazioni saranno effettuate caso per caso».

POLITICA

SORA - Chiusura viale San Domenico, il Sindaco: «Lavori necessari, ci scusiamo per il disagio»

Le dichiarazioni di Roberto De Donatis sulla chiusura del tratto di viale San Domenico compreso tra Marco Polo e la Basilica.

POLITICA

Ecco come sarà il 2020 di Sora. Intervista di fine anno al Sindaco, Roberto De Donatis

Scuola Renzo Piano, ripresa dei lavori nell'ex Tomassi dopo 15 anni, illuminazione pubblica, strade, marciapiedi, ponti lamellari, pista ciclabile e nuova scuola a S. Rosalia: il Sindaco illustra le novità dell'anno che sta per iniziare.

PROVINCIA

«Vivi con pazienza, sii forte e credi in te stesso»: l'insegnamento di Ilaria

Centinaia di persone e grande commozione ai funerali della sfortunata ragazza 24enne vittima di un drammatico incidente stradale la sera della vigilia di Natale.

POLITICA

SORA - La Farmacia Comunale diventa dal 51% al 100% di proprietà del Comune

Stop alla partnership con il privato e via al modello gestionale "in house".