SORA – Emergenza Coronavirus: D’Orazio chiede inserimento Comuni del Sorano in una nuova Area di Crisi

La lettera inviata dalla consigliera comunale sorana al Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

Di seguito il testo completo della lettera che il capogruppo Pd al Comune di Sora ha inviato al Governatore del Lazio.

Alla C.A. Presidente della Regione Lazio
On. Nicola Zingaretti

Alla C.A dell’ Assessore Attività Produttive
Regione Lazio
On. Paolo Orneli

Alla C.A del Presidente del Consorzio
Unico della Regione Lazio
On. Francesco De Angelis
All’C.A. Assessore alla Sanità
Alessio D’Amato

Alla C.A. del Presidente della Provincia
Avv. Antonio Pompeo

Alla C.A. Sindaco di Sora
Arch.

Oggetto: Inserimento del Comune di Sora e dei Comuni confinanti delimitati della Provincia di Frosinone in una nuova Area di Crisi 2 o Area di crisi del Sud-Est della Provincia di Frosinone .

In riferimento e:

VISTA la legge del 15maggio 1989, n.181 finalizzata al rilancio delle attività industriali, alla salvaguardia dei livelli occupazionali, al sostegno dei programmi di investimento e allo sviluppo imprenditoriale delle aree colpite da crisi industriale e di settore;

VISTO l’articolo 27, comma 8, del decreto legge 83/2012 (“riordino della disciplina in materia di riconversione e riqualificazione produttiva di aree di crisi industriale complessa”) e, in sua attuazione, il DM 31 gennaio 2013, che disciplina le procedure di riconoscimento di area di crisi industriale complessa e che prevede che il Ministero adotti i Progetti per la Riconversione e la Riqualificazione Industriale (PRRI);

VISTO l’Accordo di programma 2 agosto 2013 tra il MiSE e la Regione Lazio – Rilancio e Sviluppo Industriale delle aree interessate dalla crisi del Sistema locale del lavoro di Frosinone – Anagni e Comune di Fiuggi;

VISTO la DGR n. 522 del 9 settembre 2016 – istanza per il riconoscimento del Sistema locale del lavoro (SLL) di Frosinone come situazione di crisi industriale complessa;

VISTO il DM 12 settembre 2016 – riconoscimento del SLL di Frosinone quale area di crisi industriale complessa, ai fini dell’applicazione delle disposizioni dell’art. 27 D.L. n. 83/2012;

CONSIDERATA la attuale situazione di emergenza nazionale, e data la diffusione in Italia del e anche alla luce dei recenti provvedimenti adottati dal Presidente del Consiglio dei Ministri in ed in particolare il :
DPCM – Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri recante ulteriori disposizioni attuative del decreto legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID19, a tutela e a potenziamento economico applicabili sull’intero territorio nazionale, pubblicato in GU serie generale n.64 dell’11marzo 2020;

DPCM – Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri recante ulteriori disposizioni attuative del decreto legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID19, applicabili sull’intero territorio nazionale, pubblicato in GU serie generale n.62 del 9 marzo 2020;

NONCHE’ le ordinanze adottate dalla Regione Lazio , collegate a questi provvedimenti nazionali, e al fine di tutelare la salute pubblica dei cittadini, e la salvaguardia di tutte le realtà produttive territoriali del Lazio.

CONSIDERATO ALTRESI’ che le misure previste dai suddetti provvedimenti, volte al contenimento del contagio sull’intero territorio Nazionale, hanno determinato la limitazione o la sospensione totale delle principali attività commerciali e industriali di ogni comparto con conseguente contrazione dei consumi e del ciclo economico generale.

Premesso TUTTO CIO’

SI CHIEDE

L’INSERIMENTO DEL COMUNE DI SORA NEL TERRITORIO DELL’AREA DI CRISI COMPLESSA DEL SLL DI FROSINONE, e di considerare, tempestivamente un’ area di crisi due del Sud – EST della Provincia di Frosinone, che comprenda tutti i Comuni nella cartina in oggetto, partendo dal territorio della città di Veroli, Castelliri, fino al territorio della città di Cassino, compresa Sora, Isola del Liri, ecc. e tutta la val di Comino che risultano esclusi precedentemente dall’ Area di crisi del nord della Provincia di Frosinone.

In considerazione dell’ attuale situazione di fortissima crisi arrecata dallo stato di emergenza e collegata al Coronavirus che sta apportando , e che determinerà un ulteriore peggioramento dello stato economico e già precario, relativo alle attività industriali ed economiche e sanitarie di questa altra parte della Provincia di Frosinone a confine con L’Abruzzo, si richiede un Urgente e puntuale intervento politico ed amministrativo sia a sostegno della situazione economica delle PMI, dei Commercianti ma soprattutto un potenziamento inderogabile della struttura Sanitaria che ad oggi potrebbe avere le stesse potenziali strutturali e professionali delle altre strutture ospedaliere provinciali e regionali.

Cordiali saluti

Il Consigliere Nazionale ANCI
e Capogruppo PD del Comune di Sora
Dott.ssa Maria Paola D’Orazio

CRONACA

SORA - 50enne arrestato per spaccio

L’arrestato al termine delle formalità di rito, è stato posto agli arresti domiciliari.

SPORT

CALCIO - Chorinho: sì! Il forte attaccante carioca resta al Sora

Un grande colpo per la società volsca che dimostra tutte le intenzioni di voler continuare ad essere protagonista.

POLITICA

SORA - Eventi e manifestazioni: il Comune volsco tra i beneficiari dei contributi regionali

Tenendo conto delle misure anti-Covid, saranno previste iniziative in diretta streaming nei luoghi più suggestivi della città.

EVENTI

SORA - L'Associazione "Il Faro" presenta il progetto "Teatro&Company"

I laboratori, quando saranno svolti presso il Centro Minori San Luca, si terranno il venerdì, in modo che il sabato ...