1’ di lettura

CRONACA

Sora, lacrime e silenzio nella piazza. L’addio a Matteo Baldassarra

Grande partecipazione da parte della popolazione sorana, profondamente colpita dalla tragedia avvenuta all'alba di ieri.

Si sono svolti oggi pomeriggio nella Chiesa S. Restituta i funerali di Matteo Baldassarra, il 25enne sorano venuto a mancare tragicamente all’alba di ieri a causa di un gravissimo incidente occorsogli mentre era al lavoro nella cartiera “San Martino” a Broccostella. Il grande edificio sacro sorano, con la capienza ridotta a causa dei Dpcm anti-Covid non è stato sufficiente per ospitare tutti coloro che volevano rendere omaggio al giovane operaio. Molti hanno atteso la conclusione delle esequie stazionando sull’ampia piazza all’esterno della chiesa.

La celebrazione eucaristica è stata officiata dal parroco, Mons. Mario Santoro. A lui il compito di trovare parole di conforto in un momento nel quale i cuori di familiari e conoscenti del ragazzo sono dilaniati dal dolore. Chi ha incontrato Matteo lungo il proprio cammino può ritenersi fortunato: ieri ci ha lasciato, solo fisicamente, un ragazzo magnifico, dal cuore grande, una persona meravigliosa. Il suo ricordo sarà imperituro in tutti coloro che lo hanno conosciuto e apprezzato.

Al termine della S. Messa, quando è spuntato il feretro sul sagrato della chiesa, i presenti hanno inizialmente preferito il silenzio, contrariamente a quanto accade solitamente in occasioni così toccanti, a testimonianza della grande partecipazione emotiva da parte di tutta la popolazione sorana a questa tragedia. Un silenzio dal significato profondo quello di oggi pomeriggio: ognuno ha inteso abbracciare idealmente con il proprio raccoglimento la famiglia di Matteo. Un applauso composto ha infine accompagnato la partenza del corteo funebre verso il cimitero cittadino.

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti