SORA – L’INPS non chiude: dalla D’Orazio un bel “regalo” di Natale alla città

Per salvare lo sportello di Sora, la D'Orazio si è rivolta direttamente al Presidente Nazionale dell'INPS, Pasquale Tridico (nella foto).

Lo sportello INPS aperto agli esterni non verrà chiuso ma resterà a Sora. Inoltre, con il nuovo progetto “INPS per tutti”, si rafforzerà la risposta agli utenti. Doppio risultato positivo ottenuto grazie all’impegno di Maria Paola D’Orazio, consigliera nazionale ANCI e capogruppo del Partito Democratico al Comune di Sora.

Per risolvere la questione, la D’Orazio si è rivolta direttamente al presidente INPS, Prof. Pasquale Tridico, confrontandosi sulla problematica della paventata chiusura dello sportello, attualmente nel territorio del Comune di Sora ma in procinto di esser trasferito a Isola del Liri, ed ottenendo la permanenza dell’ufficio istituzionale nella città volsca. Non solo: lo stesso ente previdenziale, la Caritas e l’ANCI, hanno sottoscritto un importante protocollo che mira a rendere accessibili e dunque concretamente esigibili le prestazioni sociali attualmente previste ed erogate dall’INPS, in particolare per quella fascia di popolazione che vive in condizioni di grave disagio sotto il profilo sociale, economico, lavorativo e abitativo.

«Ringrazio – ha dichiarato D’Orazio – il presidente nazionale ANCI nonché sindaco di Bari, Antonio De Caro, il presidente nazionale dell’Inps, Pasquale Tridico, ed il presidente della Caritas italiana, Mons. Soddu, per aver pianificato in tutti i territori e comuni italiani l’ottimizzazione della risposta agli utenti che si rivolgeranno all’ente assistenziale. Auguro, infine, buon lavoro alla nuova Direttrice INPS Lazio».