55" di lettura

CRONACA

SORA – Marocchinate: Fratelli d’Italia ricorda le violenze del 1943/44 nel cimitero cittadino

Filippo Mosticone e Roberto Mollicone, promotori dell'iniziativa: Abbiamo ricordato il sacrificio delle donne e degli uomini italiani, abusati sessualmente, derubati, seviziati dai militari magrebini francesi.

Si è svolta oggi stamani alle 11, all’interno del cimitero cittadino di Sora, la manifestazione patriottica denominata “Giornata Nazionale in Memoria delle Vittime delle Marocchinate”, promossa in tutta Italia dall’ANVM, Associazione Nazionale Vittime delle Marocchinate, per onorare la memoria delle donne e gli uomini, che nel periodo 1943-1944 subirono violenze sessuali da parte delle truppe coloniali francesi. Vicende terribili, conosciute con il termine “Marocchinate”.
L’evento si è svolto alla presenza di diverse associazioni, esponenti politici e semplici cittadini.

«È stata una cerimonia semplice e molto partecipata – dichiarano Filippo Mosticone e Roberto Mollicone, promotori dell’iniziativa, una cerimonia con la quale abbiamo ricordato degnamente il sacrificio delle donne e degli uomini italiani, abusati sessualmente, derubati, seviziati dai militari magrebini francesi nel 1943-1944. Il prossimo passo sarà quello di coinvolgere le istituzioni, affinché a queste vittime venga dedicato uno spazio pubblico, una via, oppure un parco della nostra città, come segno tangibile di vicinanza a chi quel dramma lo visse in prima persona. Un sentito ringraziamento va all’Associazione Nazionale Vittime Delle Marocchinate, che in questi anni ha saputo portare a galla una verità scomoda e a lungo taciuta.