1’ di lettura

SORA – Mollicone: «Destra non vuol dire razzismo, xenofobia e omofobia»

L'esponente di Fratelli d'Italia: «Resto sconcertato quando sento parlare di ritorno del fascismo».

Molte volte, erroneamente, il termine destra viene confuso con altre parole, quali razzismo, xenofobia e omofobia, che in realtà hanno poco a che vedere con tale schieramento politico. «Credo sia giunto il momento di dire basta con questa speculazione che, soprattutto la sinistra, effettua sul termine “essere di destra”, dichiara l’esponente sorano di Fratelli d’Italia. Molte volte la nostra ideologia viene associata erroneamente a termini che poco hanno a che fare con il nostro modo di fare politica. Essere di destra vuol dire avere una visione diversa delle cose rispetto agli altri, ma questo non giustifica certi attacchi che la nostra area subisce nel quotidiano. Si grida all’allarme razzismo, ma poi nei fatti non ci sono un numero di episodi tali da far credere che in Italia ci sia un pericolo del genere. Ancora più sconcertato resto quando sento parlare di ritorno del fascismo, oppure di xenofobia. Credo che questo sia un modo per sviare l’attenzione dai problemi, quelli veri, di questo Paese. Ci preoccupiamo di instaurare commissioni che vigilino su molto improbabili episodi di razzismo, votiamo questi emendamenti nei consigli comunali, ma poi nulla facciamo per risolvere i problemi dei nostri connazionali. Ecco, noi abbiamo il merito di mettere al centro di ogni nostra iniziativa i nostri connazionali in difficoltà, il nostro vicino di casa che non arriva a fine mese, piuttosto che aiutare chi in Italia arriva da clandestino e irregolarmente. Ma non per questo dobbiamo essere costretti ad accettare certe etichette che non sentiamo nostre».

Farmacia Sciarretta

Il servizio consiste nella consegna gratuita dei farmaci a domicilio.

Jolly Group

Una nuova stagione è appena cominciata, una squadra ambiziosa è pronta a regalarci grandi soddisfazioni, una società seria e appassionata merita tutto l'appoggio necessario.