38" di lettura

SORA – Mollicone difende la tradizione: «Sì alle recite, ai canti di Natale e al presepe»

Per l'esponente FDI «il multiculturalismo non deve modificare le nostre abitudini».

«Con il propagarsi del multiculturalismo, sono sempre più frequenti i casi in cui recite e canti di Natale, vengono aboliti per non urtare la sensibilità di persone appartenenti ad altre religioni. Trovo inaccettabile che il presunto percorso di integrazione, debba portare a modificare quelle che sono le nostre abitudini e le nostre tradizioni. Il Natale è uno di quei momenti i cui ognuno riscopre la propria cristianità, e di certo non possiamo cedere il passo soltanto perché qualcuno può ritenersi offeso da questo tipo di manifestazioni. Recite e canti di Natale, così come l’allestimento del presepe, devono restare i simboli della nostra tradizione».

Local Marketing

EUTANASIA - Marco Cappato: «Caro Papa, e se sull'eutanasia il "crimine" foste voi a favorirlo?»

Queste le dichiarazioni sulla propria pagina Facebook di Marco Cappato, esponente dei Radicali e dell'Associazione Luca Coscioni.

CORONAVIRUS – Lattoferrina proteina anti Covid perché stimola l'immunità

Il Professor Massimo Andreoni, direttore dell'Unità malattie infettive al Policlinico di Tor Vergata a Roma, è intervenuto nella trasmissione "L'imprenditore e ...

CORONAVIRUS - La Lattoferrina può essere utile per la prevenzione del Covid

La Lattoferrina ha dato ottimi risultati contro il Covid: una portentosa scoperta frutto dell'egregio lavoro di squadra condotto dalle università ...