lunedì 19 dicembre 2016

SORA – “Natale 2016… magica atmosfera”: gli eventi in programma Martedì 20 e Mercoledì 21 Dicembre

Proseguono con successo gli eventi in programma per “Natale 2016… magica atmosfera”. Questi gli appuntamenti dei prossimi giorni:

Martedì 20 dicembre 2016

  • Presso l’Auditorium “V. De Sica”, alle ore 17.30, è previsto il work shop musicounseling “La musica che ascolta e mette in contatto le nostre parti interiori”. L’iniziativa rientra nel Laboratorio TEU con la direzione del Dott. Davide Radicioli, in collaborazione con l’Aipes e le Associazioni IL FARO ONLUS e SOS Donna Sportello Telematico.
  • Presso il Centro minori San Luca, in Via Conte Canofari, alle ore 21.00, andrà in scena lo spettacolo “VIAGGIO NARRATIVO”, protagonisti il mezzo soprano Paola Roncolato, il Crux Sax Quartet per la direzione del M° Davide RADICIOLI. L’evento rientra nelle attività del Laboratorio TEU, coordinamento del Progetto a cura di Nadine Costa in collaborazione con le associazioni Il Faro, Agendi e SOS Donna Sportello Telematico.

Mercoledì 21 dicembre 2016

  • Presso il Centro Anziani “Gnore Peppe”, in Via Camangi, si terrà la Festa degli Anziani 2016.Questo il programma: ore 16.00 Santa Messa, ore 17.00 Spettacoli ed intrattenimenti vari a cura della Compagnia “L’Allegra Brigata”, ore 18.30 Buffet.
  • Nella sala lettura della biblioteca comunale, dalle 17 alle 19, Corso Gratuito di Spagnolo per bambini e adulti a cura della Scuola Cervantes.
  • Nella Sala conferenze “V. Simoncelli”, alle ore 18.00 si svolgerà la presentazione di “VORTEX”, il libro di Marco Vicini e Francesco Simoncelli. Un vortice di idee condensato in brevi componimenti letterari caratterizzano questo volume, il cui filo conduttore è l’incontro di due autori che cercano, attraverso le loro opere, di dare lustro al proprio luogo d’appartenenza. Sebbene un piccolo tributo alla città di Sora che li ha accolti tra le sue braccia venga esplicitamente “versato” con la poesia “Cara la mia città”, senza la sua ispirazione le altre poesie e racconti non avrebbero visto la luce. I componimenti hanno tutti come minimo comun denominatore l’amore per la propria terra e la maturazione delle proprie capacità. Il connubio artistico dei due autori è scaturito dall’affresco “Sora che sogno”, realizzato dal Maestro Vico Calabrò presso il Comune di Sora.

Commenti

wpDiscuz
Menu