Sora: Natalino Coletta torna a chiedere interventi per Tofaro e San Domenico

Riceviamo e pubblichiamo la seguente nota stampa a firma di (Patto Democratico per Sora).

«Egr. Sig. Sindaco, con l’approvazione del prossimo Bilancio di previsione, preme evidenziare ancora una volta che tra le criticità generali, si ravvisa la reale necessità di intervenire nei tratti di strada in zona Santa Rosalia e di Via Vicenne il cui manto stradale è ridotto ormai ai minimi termini, e il prolungamento di poche decine di metri del marciapiedi di Viale S. Domenico (lato destro) fino alla Basilica omonima.

Inoltre è necessario intubare il fossato a margine della strada di Via Tofaro proprio dietro la chiesa di San Antonio, che consentirebbe una viabilità più agevole anche in termini di sicurezza stradale, come è certamente opportuno intervenire anche nella zona di Ponte Olmo per intubare il fosso a margine della strada, che dall’incrocio con Via Cellaro conduce alla ferrovia costeggiando il lato sinistro; anche in questo caso ne gioverebbe la viabilità e la sicurezza visto il ripetersi di incidenti stradali, alcuni di essi anche piuttosto gravi.

In rapporto a questo, auspichiamo che almeno in questa occasione visto l’avvicinarsi delle prossime elezioni comunali, abbiate veramente il buon senso di trovare alcune decine di migliaia di euro per risolvere questi problemi, così come avete trovato un bel milione di euro per due campetti sportivi. Inoltre è bene ricordare che il sottoscritto ebbe modo di evidenziare queste problematiche, già nel Maggio del 2012, successivamente a Novembre 2012, poi nel mese di Marzo del 2013, e ancora nel Giugno del 2014, nel tentativo di stimolare anche i rappresentanti di questo territorio; purtroppo ad oggi registriamo con un certo sconforto che per quanto evidenziato, nessuno ha mosso un dito, tantomeno il vice Sindaco Petricca.

Probabilmente tutto questo disinteresse si è determinato per il forte impegno che è stato necessario per organizzare attività culturali sempre più scadenti, (per fortuna il Sindaco gli ha tolto questa delega); e chi invece sempre affaccendato in progetti megagalattici ispirati da qualche personaggio politico regionale di riferimento. Comunque, viste le continue sollecitazioni mosse dai cittadini di questo territorio in ordine a quanto rappresentato, ritengo che gli stessi tra non molto, potranno effettivamente misurare il vero grado di attenzione che i rappresentanti istituzionali locali hanno avuto per queste zone: proprio loro che risiedono in questi territori, ad oggi totalmente assenti rispetto a queste problematiche… ma di questo avremo modo di occuparcene più dettagliatamente tra non molto».

Patto Democratico per Sora
Natalino Coletta

Clicca qui per seguirci su Google News o clicca qui per seguirci su Telegram e ricevere sul tuo smartphone una notifica per ogni nuova notizia. Clicca qui sotto sul bottone "Mi piace" per seguirci su Facebook:
SCUOLA RENZO PIANO » Demolizione ex mattatoio
MESSAGGIO PROMOZIONALE

Promozione valida fino al 18 Febbraio 2020.

EXTRA

La Polizia di Frosinone e Sora arresta truffatore seriale

Aveva ottenuto un finanziamento da 60 mila euro acqusitare per un'auto di lusso spacciandosi per un medico. Pochi giorni dopo, aveva rivenduto il veicolo.

EXTRA

FROSINONE - Evasione fiscale record, l'operazione della Guardia di Finanza

13 persone denunciate per associazione per delinquere, bancarotta, riciclaggio ed omessa presentazione della dichiarazione dei redditi.

EXTRA

Piroscafo Oria: i morti che non ricorda mai nessuno

Fu uno dei peggiori disastri navali della storia. Morirono 4.116 soldati italiani. Ecco le foto dei militari originari della provincia di Frosinone (si tratta solo di ...

EXTRA

Nuovo centro distribuzione Amazon a Colleferro: 500 posti di lavoro a tempo indeterminato. Ecco come candidarsi

Sono già aperte le posizioni manageriali, tecniche e per le funzioni di support. Le selezioni per operatori di magazzino saranno aperte in estate.

EXTRA

Sequestrato in Ciociaria il pericoloso e potente allucinogeno che spinge al suicidio

In una villa i Carabinieri hanno trovato diverse capsule di “ayahuasca” e “mambe’”. È la seconda volta che accade in Italia.