1’ di lettura

SORA – Noi per San Rocco: il Presidente Marcelli e tutta l’associazione preparano un “Natale Magico”!

E' già tutto pronto per l’accensione delle luminarie nel quartiere San Rocco che, come da tradizione, avverrà nella giornata di martedì 8 dicembre.

Per il secondo anno consecutivo l’antico Rione sorano si rivestirà di luci e colori, grazie all’Associazione NOI PER SAN ROCCO e ai suoi sponsor che, insieme ai volontari, ai residenti, ai sostenitori e ai simpatizzanti, sta lavorando con impegno già da giorni, al fine di per ricreare nuovamente l’atmosfera natalizia. Con spirito di collaborazione tra le parti e tanta fantasia, non solo è stato addobbato da Borgo San Rocco sino alla chiesetta della Madonna della Neve con una cascata di luci, ma è stato anche data vita alla Casa di Babbo Natale e a un Presepe permanente in Piazza San Rocco.

“In questi giorni di incertezze e di attesa dell’evolversi dell’emergenza sanitaria, ci siamo chiesti più volte con tutti i componenti dell’Associazione, se organizzare gli eventi per il Natale 2020 e in che modo farlo. – dice il Presidente Pietro Marcelli – Sappiamo benissimo che le priorità al momento sono altre e molti avranno poco da festeggiare. Ma poi ci siamo detti che non potevamo lasciare il nostro amato quartiere al buio, soprattutto per i bimbi che spesso passeggiano o che si fermano a giocare da queste parti. A loro non possiamo far mancare la gioia e il calore che solo l’atmosfera natalizia sa dare. Le nostre saranno luci di speranza, quella di tornare presto ad abbracciarci e a festeggiare insieme.”.

L’invito degli organizzatori rivolto a tutti i genitori è quindi quello di accompagnare i propri bambini a imbucare la letterina per Babbo Natale, nella sua speciale cassetta postale, nonché per farli sbirciare cosa Babbo Natale e i suoi fidati Elfi stanno preparando (forse sono i regali per tutti i bimbi?). Si potrà, altresì, approfittare per scattare una foto vicino alla meravigliosa slitta, pronta a volare sopra i tetti delle case di tutti i bambini del Mondo, poco prima della mezzanotte del 24 dicembre. Inoltre sarà possibile ammirare l’originale albero ma anche il Presepe permanente, quest’ultimo realizzato in sagome stilizzate e con materiali naturali.

“Nonostante la pandemia in corso – aggiunge in conclusione il Presidente – non potevano mancare le manifestazioni culturali. E’ proprio per questo che abbiamo sposato il progetto dell’Associazione Carpe Diem, che propone “Spettatori in cerca di spettacoli”, eventi teatrali che si svolgeranno sulla piattaforma youtube, in collaborazione con il Faro Onlus e con il contributo della Regione Lazio, nell’ambito delle manifestazioni “Le Feste delle Meraviglie”. Un ringraziamento a tutti i membri del Direttivo, agli sponsor, ai sostenitori, ai residenti ma soprattutto ai volontari che con il loro estro, anche quest’anno, nonostante tutto, hanno saputo ricreare la giusta atmosfera natalizia.”

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Notizie del giorno