4 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 2.954 VOLTE

SORA – Omicidio Grossi: dopo il drone, si cerca alla Scaffa di Arpino

Dopo giorni di ricerche senza esito nella zona delle Compre, alla periferia nord di Sora, gli inquirenti hanno deciso di allargare il campo della loro azione tesa al ritrovamento del corpo di Mario Domenico Grossi, secondo un testimone malmenato e gettato nel Liri Domenica 13 Aprile da due suoi vicini di casa cinquantenni, ora in carcere con l’accusa di omicidio volontario ed occultamento di cadavere.

Stamane un elicottero delle forze dell’ordine è stato avvistato nelle vicinanze del tratto di fiume che attraversa la zona della Scaffa, nel Comune di Arpino. Non è escluso, a questo punto, che l’alveo del Liri venga ispezionato anche oltre la città di Cicerone. Durante il weekend pasquale le ricerche nella zona di Compre sono proseguite con l’ausilio di un drone (nella foto). Anche questa risorsa, però, non ha fornito i risultati sperati. Da qui, forse, la decisione di iniziare a scandagliare tutto il corso d’acqua, magari anche fino alla foce, nella speranza di trovare il corpo del 78enne ex giardiniere sorano.

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu