SORA – «Parco Valente figlio di un dio minore?»

Nella sua segnalazione un lettore evidenza una "disparità di trattamento" rispetto alla villa comunale.

Riceviamo e pubblichiamo la seguente segnalazione.

«Buongiorno, ho notato con piacere che ultimamente la villa comunale è stata riqualificata a dovere. Ci sono nuovi giochi e lo spazio verde è curato in modo costante (speriamo che la cosa duri!!!). Di contro, il Parco Valente si presenta in condizioni molto discutibili, soprattutto per quel che riguarda la parte erbosa, oramai inesistente. Tutto questo senza considerare la massa di foglie che non viene mai rimossa per tutta la stagione autunnale.

Aggiungo un altro elemento per far capire cosa intendo: l’altro giorno ho notato che anche la cura dell’erba nella rotatoria di viale XX Settembre è abbastanza meticolosa, molto probabilmente perché di recente in quella zona è stato steso nuovo asfalto. Mi domando: perché non dedicarsi ugualmente all’ex Campo Boario? È forse figlio di un dio minore? Perché questa disparità di trattamento?

Ricordo perfettamente che appena tre anni fa la vedova del Senatore Senese, Pucci Collina, donò centomila euro per restituire dignità allo spazio verde. Con tale incuria si scoraggiano anche atti così encomiabili… comunque, spero di vedere al più presto delle novità positive».

SPONSOR

L'apertura fino alle 22 del supermercato situato a San Giuliano è già attiva.