SORA – Pedonalizzazione centro storico: la proposta di Pio Conflitti

«Se il Consiglio comunale dovesse bocciare la proposta o stravolgerla, valuteremo se organizzare un Referendum popolare cittadino su questa materia, secondo quanto disposto dall’art. 48 dello Statuto comunale di Sora».

Qualcuno a Sora riferisce di aver già pedonalizzato il Centro storico: “ ci abbiamo provato! …. “è troppo difficile!” … “qui a Sora non si può fare!” e con queste tesi mediocri, tenta di chiudere ogni dibattito. La discussione invece, è più aperta che mai ! Quando il comitato “Sora Sud” sostiene la Pedonalizzazione del centro storico di Sora, non chiede la semplice chiusura al traffico, ma una diversa organizzazione urbanistica, attraverso la quale raggiungere molteplici risultati:

– Liberare il Centro dalle auto e promuovere una mobilità sana e ecologica .

– Liberare il Centro dall’inquinamento e realizzare un ambiente pulito, dove far vivere cittadini più sani.

– Rendere godibile il Centro per le famiglie, i disabili, gli anziani.

– Rendere il Centro più sicuro, controllabile e luminoso, contrastare l’abuso di alcool e droghe.

– Far crescere il valore degli immobili.

– Riqualificare le aree adiacenti il Centro storico.

– Favorire il commercio fisso, ambulante e le altre attività economiche presenti.

– Restituire dignità e funzionalità alle strade e alle piazze, favorire gli incontri, la socializzazione, i concerti e il teatro.

– Restituire a Sora un ruolo centrale, per lo sviluppo economico, sociale e culturale delle tre Valli che la circondano.

Oggi diversi studi, a cominciare da quelli del Politecnico di Milano, della Confcommercio, del Cresme confermano la nostra tesi: “….. le attivita’ commerciali presenti nei tratti pedonalizzati hanno avuto benefici economici ben oltre il 20% dei propri affari. Inoltre il 55% degli esercenti ritiene di aver avuto benefici economici per lo stesso valore. E non solo. Il valore delle abitazioni nelle zone pedonalizzate e’ aumentato di oltre il 20% a giudizio delle agenzie immobiliari, mentre riconosce lo stesso aumento per il valore delle superfici degli immobili commerciali”.

Nelle aree urbane pedonalizzate si vive meglio e nessuno pensa di tornare alla puzza, al rumore e al caos delle auto. “Parlare di pedonalizzazioni che fanno bene al commercio, dunque, non è una grande notizia perché ormai è noto, gli esempi si sprecano”, basta dare una sbirciatina sul web. I finanziamenti per adeguare il Centro storico cittadino sono ingenti e l’Europa sta devolvendo a Fondo perduto centinaia di miliardi di euro per creare città smart e green. Ovvero città più sicure, sia dal punto di vista sociale che sanitario.

Come raggiungere questi risultati, vincendo la resistenza dei “conservatori” e imboccando la strada del progresso?
Tra quindici giorni forniremo ai cittadini un “Piano per la pedonalizzazione del centro storico”, con gli interventi strutturali più importanti e dove verranno illustrati i provvedimenti e le iniziative per conseguire lo sviluppo ed il progresso che da troppi anni i cittadini sorani si aspettano.

Il “Piano” sarà una piattaforma che verrà sottoposta all’attenzione delle Associazioni, dei cittadini e dei politici che intendono aiutarci nella elaborazione ulteriore del testo, dandoci indicazioni, critiche o proposte concrete. Quando nella sua forma generale il “Piano” sarà pronto, verrà portato all’attenzione del Consiglio comunale. Se il Consiglio comunale dovesse bocciare la proposta o stravolgerla, valuteremo se organizzare un Referendum popolare cittadino su questa materia, secondo quanto disposto dall’art. 48 dello Statuto comunale di Sora.

Facciamo appello ai cittadini, alle associazioni, agli amministratori a coloro che hanno a cuore le sorti di questa città, di non restare indifferenti, di farsi promotori, di collaborare nonostante differenti posizioni politiche o culturali. E’ importante coadiuvarci e sostenerci per il bene comune, per ridare alla nostra città decoro e rispettabilità. Per risorgere, faro di cultura e progresso per tutto il territorio sorano.

È quanto dichiara Pio Conflitti, presidente Comitato commercianti di Sora-Sora Sud.

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
POLITICA

Sora: la "conservatrice immaginaria" con il più alto numero di voti pro Repubblica dell'intera provincia

Storia delle elezioni a Sora, cap.1: "Referendum Repubblica vs Monarchia e Assemblea Costituente, 2 Giugno 1946". Tutti i risultati e le considerazioni ...

CRONACA

SORA - Lotta al Covid: sospese tutte le fiere e delle festività di Agosto

Anche la 49ma edizione de La Canicola è stata rinviata all'anno prossimo, nella speranza di tornare alla normalità.

CRONACA

SORA - Centri estivi dal 17 Agosto al 12 Settembre: Le tre opzioni divise per fasce di età

Per ulteriori chiarimenti è possibile contattare l’ufficio dei Servizi Sociali dell’Ente al tel 0776828036.

CRONACA

12 Agosto 1944: 76° anniversario Martiri di Fiesole. Onore ad Alberto La Rocca, Vittorio Marandola e Fulvio Sbarretti

A imperitura memoria dei tre giovani Carabinieri, la Città di Sora ricorda come ogni anno il loro sacrificio.