4 anni fa redazione@sora24.it
LETTO 347 VOLTE

SORA – Proposte per la riduzione dei rifiuti: il Movimento 5 Stelle scrive al sindaco

Egregio signor Sindaco, al termine della Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti – S.E.R.R. 2013, alla quale hanno partecipato anche gli attivisti del MoVimento, è noto infatti che l’ambiente è una delle cinque stelle, si propone il seguente progetto:

“Le persone che conferiscono dei rifiuti ingombranti nell’isola ecologica dovrebbero ottenere in cambio una ricevuta/scontrino, con un punteggio relativo al tipo o alla quantità di rifiuti conferiti, con la quale ottenere una riduzione sulle tasse locali ovvero degli sconti tramite un’apposita convenzione con gli esercizi commerciali. La convenzione dovrà essere concertata, a seguito di riunioni pubbliche, tra il Comune e la consulta del commercio e quindi disciplinata da un apposito regolamento. Ovviamente maggiore è il punteggio maggiore è lo sconto sulla merce da acquistare o la riduzione delle tasse.

Estendere anche ai cittadini dei comuni limitrofi sprovvisti di isola ecologica tale sistema, stipulando con i citati comuni una convenzione per partecipare alle spese dello smaltimento.

Istituire il servizio di ritiro dei rifiuti ingombranti sotto casa come avviene nel resto d’Italia.

Installare, nei vari quartieri delle micro-compattatrici per la plastica e l’alluminio, anch’esse in grado di rilasciare una ricevuta con punti (come avvenuto ad esempio a Cassino).

Installare ulteriori distributori del latte e dell’acqua, come quelli presenti nel quartiere di S. Giuliano, per la città, ma anche quelli per il detersivo sfuso.

Far analizzare periodicamente ed a campione (es. 3 abitazioni per quartiere, su base volontaria) dall’A.S.L. la potabilità dell’acqua all’uscita dal rubinetto. In questo modo la gente potrebbe scegliere se bere l’acqua del rubinetto, quella dei citati distributori o quella in bottiglia.”

I vantaggi della seguente proposta possono essere sintetizzati in:

  1. riduzione dei rifiuti ingombranti, delle bottiglie di plastica e delle lattine gettati a bordo strada o nelle campagne, con miglioramento del decoro urbano;
  2. rilancio del commercio locale grazie agli sconti;
  3. riduzione o scomparsa delle mini discariche abusive che nascono nel territorio comunale;
  4. minori tasse a carico dei cittadini, che il comune ammortizzerebbe grazie alle minori uscite per ripulire le suddette discariche abusive;
  5. risparmi per le famiglie, dovuti all’uso dell’acqua del rubinetto o dei distributori, che potrebbero trasformarsi in un ulteriore aumento dei consumi a livello locale.

In altre parole, bisogna non solo punire chi inquina o sporca, ma soprattutto premiare chi si comporta bene, chi ha un comportamento virtuoso.

La proposta degli attivisti si propone in ultima analisi di far capire che i rifiuti possono essere una risorsa.

In attesa di un suo gentile riscontro, con l’occasione si porgono cordiali saluti.

Sora, 5 dicembre 2013

Il Portavoce
MoVimento 5 Stelle di Sora
Fabrizio Pintori

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu