1’ di lettura

POLITICA

Sora, riqualificazione di Pontrinio: dopo 20 anni, finalmente ci siamo

L'annuncio del Consigliere regionale Marcelli, che ringrazia il «per l'efficienza e per la collaborazione del Sindaco Luca Di Stefano»

«Finalmente, dopo 20 anni di attesa, i residenti del quartiere “Pontrinio” di Sora vedranno la realizzazione dei lavori di riqualificazione e di urbanizzazione che porteranno all’area il decoro che merita». Così in una nota il Capogruppo M5S alla Regione Lazio Loreto Marcelli.

«In questi anni, nel mio ruolo da consigliere regionale – afferma Marcelli – mi sono speso in prima persona per riuscire a ricollocare i fondi necessari alla ristrutturazione dell’intera area, poiché inizialmente era stato presentato un vecchio progetto di circa 271.000 euro, mai andato in porto. Dopo aver promosso mesi di incontri e avuto scambi epistolari con l’ente ATER di Frosinone, con gli uffici centrali regionali e con l’amministrazione De Donatis prima e Di Stefano poi, si è pervenuti alla conclusione della vicenda ed è stato rimodulato il programma di urbanizzazione al fine di elaborare un progetto definitivo che ha portato al valore complessivo di 429.000 euro la cifra da destinare alla riqualificazione dell’intero quartiere. Per facilitare e velocizzare il raccordo e la sinergia tra i vari enti preposti – continua il consigliere regionale – negli ultimi mesi, ho organizzato nuovi tavoli tecnici con il Comune di Sora, l’ATER di Frosinone e la Direzione regionale ATER, che hanno portato all’elaborazione di una nuova progettazione di pubblica utilità, che prevede aree verdi, nuove pavimentazioni stradali e realizzazione di nuovi marciapiedi per ridare decoro ad uno dei più popolosi quartieri della Città. Ora, dopo tanta attesa, il Comune di Sora, che ringrazio per l’efficienza e per la collaborazione del Sindaco Luca Di Stefano, ci ha comunicato di aver assolto il primo passaggio, ossia l’inserimento del progetto nel Piano Annuale delle Opere Pubbliche, che sarà approvato dall’amministrazione nelle prossime settimane e che in autunno saranno appaltati i lavori. Dopo due decenni, mettiamo finalmente la parola fine ad una questione che si è protratta per troppi anni. Continueremo a dare risposte forti e concrete ai cittadini, mettendo sempre al primo posto le loro necessità», conclude Marcelli.