20 maggio 2016 redazione@sora24.it
LETTO 220 VOLTE

SORA – Sabato 21 maggio al pala le finali della “Oasi dei Sapori Volley Cup”

Certamente tante le soddisfazioni che la società Argos Volley sta vivendo in questi giorni, dall’appena conquistata SuperLega dalla Globo Banca Popolare del Frusinate Sora al successo che sta riscuotendo il torneo interscolastico “Oasi dei Sapori Volley Cup”. Alla sua terza edizione, il progetto accolto con tanti consensi nelle scuole del territorio, è giunto anch’esso allo step più importante, quello delle ambite Finali che si svolgeranno domani, sabato 21 maggio, presso il PalaGlobo a partire dalle ore 14.00.

Durante la seconda fase appena arrivata a conclusione, le varie squadre/classi uscite come migliori dagli incontri interni agli istituti, hanno battagliato sul parquet di via Ruscitto sotto la supervisione degli atleti della serie A in veste di coach. Ogni team ha avuto il suo allenatore che lo ha seguito e istruito al fine di dare il meglio durante gli effervescenti match della fase semifinale cui, ricordiamo, hanno partecipato i seguenti plessi: “Riccardo Gulia”, Primo Comprensivo di Sora, Istituto Comprensivo “Evan Gorga” di Broccostella, scuola media “P. Rodrigo di Rocco” di Castelliri, l’Istituto Comprensivo di Monte San Giovanni Campano e l’Istituto Secondario di primo grado “G. Baisi” di Isola del Liri; altri 500 studenti provengono poi dalle superiori – IIS Cesare Baronio, Liceo Classico “Simoncelli”, Liceo Scientifico “Leonardo Da Vinci”, ITAS “Nicolucci – Reggio”.

Le sfide avvenute tra i pari classe, hanno così determinato le “migliori”, quelle che sabato si giocheranno trofei e premi messi in palio dall’Argos Volley. Questo il programma delle partite valide per le finali: aprirà le danze alle ore 14.30 l’incontro tra le seconde medie, nello specifico 2^B Baisi/Alighieri di Isola del Liri e 2^A Rosati di Sora; a seguire, alle ore 15.30, quello tra i secondi superiori dove sono coinvolte la 2^A del Liceo Classico “V. Simoncelli” di Sora e la 2^M del Polo Tecnico “C. Baronio”; alle ore 16.00 sarà la volta delle prime medie, 1^B San Rocco contro 1^C Rosati; alle 17.00 invece, si sfideranno le classi prime superiori, 1^B del Liceo Scientifico “L. Da Vinci” e 1^A del Liceo Classico “V. Simoncelli”; quinta e ultima partita di cartello alle ore 17.00 quella tra le classi terze medie, nel dettaglio 3^A dell’I. C. M. S. G. C. e 3^A Rosati.

Al termine delle gare la cerimonia di premiazione. Ad esprimere con la propria voce le sensazioni positive che il torneo sta lasciando in alunni e docenti è la professoressa Amalia Visciano, dell’I. C. Sora 1 – medie Rosati, la scuola che vanta tutto il triennio in finale:

“I miei ragazzi sono stati straordinariamente coinvolti dall’iniziativa, si sono appassionati anche grazie alla presenza e al dialogo con i loro tutor della Globo e hanno dato il loro meglio sul campo, con la consapevolezza dell’umiltà necessaria a migliorare. Le classi hanno fatto gruppo, condiviso l’agonismo e i valori della situazione, senza dimenticare quanto si sono divertiti svolgendo una sana pratica sportiva come la pallavolo. Non è la prima volta che partecipo alla competizione e non sarà l’ultima, vista l’esperienza da catalogare come assolutamente costruttiva per i miei ragazzi e per noi insegnati”. A palesare sensazioni così positive anche uno dei coach d’eccezione, tra i più amati dell’intero percorso, il giovane palleggiatore Federico Marrazzo: “Da quando è iniziato ilo nostro percorso all’interno delle scuole del territorio mi sono sempre divertito nel rapportarmi con questi ragazzi, così curiosi, così vitali e così pronti ad apprendere quanto potevamo offrirgli. Spero di essere stato all’altezza del compito, compito che ho svolto con tanta gioia e dedizione. Ogni riscontro da parte dei giovanissimi è stato motivo di crescita anche per me, per imparare a dare qualcosa del mio bagaglio ad altre persone, attraverso il mio lavoro e la mia passione, la pallavolo. Auguro a tutti gli alunni, non solo a quelli che ho allenato io, di svolgere una grande prestazione in finale. In bocca al lupo a tutti!”.

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu