29 agosto 2016 redazione@sora24.it
LETTO 3.473 VOLTE

SORA – Sabato 3 settembre “Notte bianca dello Sport e della Solidarietà”. Il programma

Riceviamo e pubblichiamo il seguente comunicato emesso dall’Ufficio Stampa del Comune di Sora.

«Fine Estate e come spesso accade, quasi per paradosso, si rinnova la voglia di godere delle gradevoli serate e degli eventi che inevitabilmente vanno diradandosi. Sora, in questo senso, rappresenta un’eccezione, potenziando la portata ed il numero delle manifestazioni in programma. Dopo il successo del SoraFESTIVAL ci si appresta a vivere quello che è un appuntamento diventato tradizione, istituzione, una sentitissima dimostrazione di partecipazione collettiva alla vita Cittadina: La Notte Bianca dello Sport…

Il 3 Settembre, Sora, verrà animata da una grande varietà di Associazioni e Società Sportive che metteranno a disposizione le loro attrezzature e le loro professionalità per creare una vero festival dello Sport, prestando massima attenzione anche alle peculiarità della città che a volte restano dimenticate o poco valorizzate. Attività che mirano al benessere della persona partendo dalla sua dimensione interiore, come lo yoga ed il reiki, per arrivare alle forme più classiche di massima esteriorità e socializzazione come gli sport di squadra, il fitness, le arti marziali ed il trekking.

Lo sfondo, la città, che diventa finalmente protagonista prestando i propri scorci e le proprie ricchezze naturali ad una manifestazione che vuole vedere tutti i partecipanti come elementi attivi oltre che semplici spettatori. Una città in frenetico movimento ma anche attenta a lanciare un messaggio di sensibilità e vicinanza ai territori colpiti dal terremoto che ha funestato il Reatino lo scorso 24 Agosto. E’ per questo che “La Notte Bianca dello Sport” diventerà “Notte Bianca dello Sport e della Solidarietà”, non tradendo il proprio spirito ma aggiungendo un doveroso impegno verso le famiglie vittime di una così grave catastrofe.

Un’intera zona di Sora verrà adibita alla solidarietà con spazi aperti ad iniziative ed attività il cui ricavato andrà direttamente devoluto al perseguimento del lodevole scopo di acquistare un prefabbricato destinato ad Amatrice. La volontà forte di veicolare un fine importante attraverso quella che nasce come festa e vuole riscoprirsi anche come momento di profonda solidarietà, pratica e reale. Sora vuole intraprendere un percorso di sostegno sostanziale a chi, in questi giorni, ha perso parti importanti ed insostituibili della propria vita. Vuole farlo in modo corale, sentito e rispettoso, convinta che contrastare la paura, la disperazione e la perdita passa necessariamente per il non rinunciare ai momenti di serenità, di socializzazione, di forte umanità. La Notte Bianca dello Sport e della Solidarietà sarà l’impulso iniziale per un nuovo modo di sentirsi appartenenti ad un territorio, sempre più vasto, sempre più forte ed unito anche di fronte alle tragedie. Sabato 3 Settembre serviranno polmoni, braccia e gambe forti, ma soprattutto cuore».

COMMENTA

Commenti

wpDiscuz
Menu