1’ di lettura

SORA – Schiuma nel Liri e moria di pesci: Marcelli e Pintori presentano esposto a procure Cassino e Avezzano

«È stato un atto dovuto - spiega il consigliere Marcelli - francamente non è possibile limitarci ad assistere a quanto accaduto, bisogna agire e in fretta».

A seguito di quanto accaduto lunedì 13 luglio, in corrispondenza dello sbarramento mobile in località Valfrancesca, nel Comune di Sora, circa la presenza di acque anomale schiumose e torbide associate ad una evidente moria di pesci, il Consigliere regionale e Vice Presidente della Commissione Sanità, Loreto Marcelli, ha presentato formale esposto alle Procure della Repubblica del tribunale di Cassino e di Avezzano e ai Carabinieri del Gruppo Forestale di Frosinone, sottoscritto anche dal Consigliere comunale della città di Sora Fabrizio Pintori.

“È stato un atto dovuto – spiega il consigliere Marcelli – francamente non è possibile limitarci ad assistere a quanto accaduto, bisogna agire e in fretta. Già nel pomeriggio del 13 luglio, l’Arpa ha provveduto a fare i rilievi e a prelevare campioni di acqua del fiume Liri, i cui risultati, di cui ho già fatto richiesta, mi auguro siano pronti a breve così da capire l’entità del danno per la salute, per l’ambiente e per i cittadini. Di conseguenza è altresì necessaria un’ indagine delle forze dell’ordine per conoscere l’origine dello sversamento e per questo ho presentato denuncia contro ignoti. Il fiume Liri è e deve restare un patrimonio da tutelare e mi auguro che quanto accaduto non si ripeta”.

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti