1’ di lettura

EVENTI E CULTURA

SORA – “Sick of Love”, il primo singolo da solista di “Fake American Boy”, al secolo Alessandro Trombetta

«Il genere della mia canzone è una sorta di pop rock, di cui vado pazzo. Una volta convinto di questo pezzo ho chiamato Andrea Rivera, il mio maestro di chitarra per 8 anni, il quale mi ha indicato ad un suo collaboratore, Sandro Assante, che nel suo studio di registrazione mi ha permesso di mettere a fuoco l’idea».

È disponibile su tutti i digital stores, il primo singolo da solista di Fake American Boy, nome d’arte di Alessandro Trombetta, musicista diciannovenne Sorano. Già debuttante in altri pezzi in collaborazione con artisti del territorio, “Sick of Love” è il primo pezzo in cui il giovane artista si destreggia autonomamente sia alla chitarra che alla voce.

“Il pezzo nasce dopo essere tornato a Sora da una serie di vacanze emozionanti, dove ho conosciuto un sacco di gente nuova che mi è rimasta a cuore… la mancanza di tutti quei bei momenti che ho provato, ha dettato spontaneamente le note di questo pezzo. Subito prendo la mia chitarra acustica e inizio a strimpellare un pó e nel momento in cui trovo la melodia giusta inizio a canticchiare. Una volta trovato il “flow” della voce ho iniziato a scrivere, in inglese, che spontaneamente mi esce più semplice probabilmente perché ascoltando prevalentemente musica americana, che ha molta influenza sul mio stile musicale. Infatti il genere della mia canzone è una sorta di pop rock, di cui vado pazzo. Una volta convinto di questo pezzo ho chiamato Andrea Rivera, il mio maestro di chitarra per 8 anni, il quale mi ha indicato ad un suo collaboratore, Sandro Assante, che nel suo studio di registrazione mi ha permesso di mettere a fuoco l’idea. Una volta avuta in chiaro la struttura della canzone abbiamo iniziato a registrare la chitarra, poi i bassi, la batteria e infine la voce. Questa esperienza getta le basi per la strada che sogno di intraprendere nel mondo della musica, già ho preparato altri pezzi sempre con Andrea e Sandro e non vedo l’ora di donarli al pubblico”

1 Commento
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Sonia
7 giorni fa

Grande Alessandro…❤