1’ di lettura

Roberto De Donatis

SORA – Sospensione delle attività didattiche in presenza, l’ordinanza del Sindaco Roberto De Donatis

È confermata la Didattica a distanza come da disposizioni vigenti.

Il Sindaco , con ordinanza n. 22 del 29/03/2021 ha disposto:

  • la sospensione delle attività didattiche in presenza delle scuole dell’infanzia e del primo ciclo di Istruzione Scolastica del Comune di Sora, nei giorni 30 e 31 marzo 2021;
  • la chiusura degli asili nido del territorio comunale, dal 30 marzo al 6 aprile 2021.

E’ confermata la Didattica a distanza come da disposizioni vigenti. Restano ferme le usuali deroghe per le attività laboratoriali e quelle occorrenti per mantenere una relazione educativa che realizzi l’effettiva inclusione scolastica degli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali, secondo quanto già previsto dal decreto del Ministro dell’Istruzione n. 89 del 7 agosto 2020, e dall’ordinanza del Ministro dell’Istruzione n. 134 del 9 ottobre 2020 e ss.ii.mm., garantendo comunque il collegamento on line con gli alunni della classe che sono in didattica digitale (DAD).

Il provvedimento si è reso necessario:

  • Considerato l’evolversi della situazione epidemiologica, il carattere particolarmente diffusivo dell’epidemia e l’incremento dei casi a livello provinciale, anche in ragione di “trasmissibilità relativa per la variante VOC e delle nuove varianti SARS COV-2”;
  • Ravvisata la necessità di adottare, in coerenza con la ratio che ispira i provvedimenti emergenziali richiamati, tutte le misure più idonee e puntuali in grado di contrastare più efficacemente possibile la diffusione del COVID19, con particolare riguardo a quei fenomeni di elevata concentrazione di persone;
  • Valutata la necessità di intervenire attraverso l’adozione di un provvedimento d’urgenza in grado di attuare concretamente le disposizioni di legge, nonché di favorire un’efficace attività di controllo sul rispetto delle misure anti COVID19;
  • Preso atto che la curva del contagio attuale dimostra che persiste una diffusione del virus che provoca focolai anche di dimensioni rilevanti con RT ancora preoccupante;
  • Che stiamo assistendo all’evolversi di una situazione epidemiologica, che denota una diffusione “robusta e vigorosa” e tale da evidenziare un rischio importante, tanto da imporre, ciascuno per le proprie responsabilità, la necessità e l’urgenza di intervenire a tutela del diritto della salute delle persone;
  • Preso atto, altresì, degli accertati casi di positività registrati, e che è opportuno perseverare nell’adottare misure precauzionali urgenti finalizzate a contenere ogni possibile ulteriore contagio a scopo preventivo e prudenziale, nel puntuale rispetto delle indicazione dell’I.S.S. “di mantenere la drastica riduzione delle interazioni fisiche e della mobilità”;

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti