1’ di lettura

SORA – Spostamento sede INPS: la Lega torna all’attacco

Duro intervento del coordinamento cittadino contro Sindaco e 5 Stelle.

«Le affermazioni rilasciate dal Sindaco De Donatis, in merito al trasferimento della sede Inps ad Isola del Liri, ci mostrano la superficialità colpevole con la quale questa Amministrazione di sinistra, sostenuta da una eterogenea e litigiosa maggioranza, affronta i problemi della città.

Dichiarare che la vicenda del trasferimento era arcinota, seguirne gli sviluppi con dei semplici contatti telefonici, richiamare l’Inps ad un banale rispetto del bon ton istituzionale, che tutta la questione si è probabilmente risolta all’interno di qualche interlocuzione avvenuta non alla presenza del Sindaco, né degli amministratori e neanche degli uffici comunali di Sora, rappresentano affermazioni gravissime rispetto alle quali il Sindaco e la sua amministrazione non possono cavarsela con una semplice ricostruzione cronologica dei fatti.

Noi della Lega e i cittadini sorani chiediamo spiegazioni, chiediamo per quale motivo non è stata seguita questa vicenda con attenzione e competenza, chiediamo di sapere perché l’INPS ha concesso ad Isola del Liri una disponibilità che ha precluso a Sora, chiediamo che emergano responsabilità politiche e amministrative di coloro che erano a conoscenza e non sono intervenuti, sia in sede comunale quanto in sede INPS.

Il trasferimento degli uffici INPS rappresenta un ulteriore colpo per il rilancio della nostra città che da troppo tempo viene svenduta e mortificata nei suoi propositi di rinascita, e la Lega di Sora non sarà mai complice di questo scempio. Se non ci saranno risposte convincenti, allora emergerà in tutta la sua evidenza che il Sindaco e la sua maggioranza, non sono stati in grado di evitare oppure non hanno voluto impedire che tutto ciò accadesse. In quest’ultimo caso allora devono spiegare a noi e alla città, cosa nascondono.

Alle responsabilità del Sindaco, visto il ruolo che ha svolto l’INPS, si aggiungono quelle dei 5 Stelle ed il loro esponente regionale eletto a Sora. È noto infatti che il presidente dell’INPS sia molto vicino alle posizioni dei 5 Stelle, i quali avrebbero potuto e dovuto interessarsi, nelle sedi opportune, per ostacolare chi operava in silenzio alle spalle della nostra città. Non basterà una raccolta di firme per impedire ai sorani di conoscere quanto i 5 Stelle siano complici inconsapevoli di questo disastroso risultato.

Questa vicenda oltre a tutte le responsabilità dell’amministrazione comunale, rispetto alle quali non daremo tregua, fa emergere la necessità che Sora ed Isola del Liri promuovano una idea comune di sviluppo del territorio, affinchè in futuro possano essere ospitate ulteriori sedi di servizi pubblici. Infatti, avvitarsi in una competizione al ribasso per dividersi le sedi dei servizi esistenti, rischia di danneggiare entrambe le città. A Sora deve tornare la politica alta, che sappia coinvolgere, che non si attardi in scaramucce personali, ma che abbia un progetto, che persegua un fine ovvero che sappia restituire alla città l’autorevolezza perduta».

È quanto dichiarato in una nota stampa dal coordinamento sorano della Lega.

MESSAGGIO PROMOZIONALE

Offerte valide dal 24 al 30 Settembre 2020.

Benefici dello yoga per corpo e mente

I vantaggi dello yoga non sono solo la possibilità di piegare il tuo corpo come un pretzel.

EUTANASIA - La storia di Piera Franchini

Piera Franchini, a causa di una lesione al fegato ormai incurabile, andò in Svizzera per il suo suicidio assistito nel 2013.

EUTANASIA - Marco Cappato: «Caro Papa, e se sull'eutanasia il "crimine" foste voi a favorirlo?»

Queste le dichiarazioni sulla propria pagina Facebook di Marco Cappato, esponente dei Radicali e dell'Associazione Luca Coscioni.

CORONAVIRUS – Lattoferrina proteina anti Covid perché stimola l'immunità

Il Professor Massimo Andreoni, direttore dell'Unità malattie infettive al Policlinico di Tor Vergata a Roma, è intervenuto nella trasmissione "L'imprenditore e ...