1’ di lettura

COMUNICATO STAMPA

Sora, tutto pronto per la festa di San Sebastiano Martire

La tradizonale celebrazione liturgica a Santo Spirito, nel pieno rispetto delle misure anti-Covid-19, sarà officiata dal Vescovo Antonazzo.

Giovedì 20 gennaio 2022 si terranno i festeggiamenti in onore di San Sebastiano Martire, Patrono della Polizia Locale d’Italia. Come da tradizione, il Comune di Sora celebrerà solennemente la ricorrenza. Lo annunciano il Sindaco Luca Di Stefano ed il Dirigente Comandante della Polizia locale Dott. Dino Padovani.

Alle ore 18.00, nella Chiesa di Santo Spirito, si svolgerà la tradizionale celebrazione liturgica, nel pieno rispetto delle misure di contenimento del Covid-19. Ad officiare la santa messa sarà S.E. Mons. Gerardo Antonazzo, Vescovo della Diocesi di Sora Cassino Aquino e Pontecorvo.

San Sebastiano Martire

Sebastiano, venerato come santo dalla Chiesa cattolica e dalla Chiesa Cristiana Ortodossa, è oggetto di un culto antichissimo. Morto a Roma nel 288 D.C., era guardia pretoriana di Diocleziano e svolgeva una intensa attività caritativa verso i bisognosi, dando alte testimonianze della propria fede cristiana. Condannato a morte mediante supplizio delle frecce, sopravvisse miracolosamente ai colpi infertigli dai commilitoni. Curato dalla matrona Irene, si presentò di nuovo all’Imperatore che lo fece uccidere a bastonate.

Il Santo fu solennemente proclamato il 3 maggio 1957 da Pio XII “custode di tutti i preposti all’ordine pubblico che in Italia sono chiamati Vigili Urbani”. Da allora, San Sebastiano è patrono degli Agenti di Polizia Locale e dei loro comandanti, ufficiali e sottufficiali ed è anche invocato come patrono delle Confraternite di Misericordia italiane, quale soccorritore che interviene in favore degli afflitti e dei sofferenti.