mercoledì 27 agosto 2014

Sora: una proposta per razionalizzare davvero la spesa sanitaria nel Distretto C

Negli ultimi anni la sanità è stata caratterizzata dalle seguenti parole d’ordine: “tagliare per ridurre la spesa”. Se dai tagli consegue una riduzione dei servizi ai cittadini: pazienza! Recentemente, in seguito allo sblocco di 400 mln di euro per la sanità, un autorevole esponente della Giunta Zingaretti ha dichiarato che: “….. grossi benefici anche in Ciociaria: nella nostra Provincia, intendo ribadirlo ancora, è terminata la fase dei tagli, è finita la stagione delle chiusure dei presidi e sta iniziando concretamente una nuova fase che si pone l’obiettivo di potenziare e qualificare le nostre strutture, offrendo i giusti servizi ai nostri concittadini che troppo hanno pagato in questi anni.”

Nonostante ciò, più di qualche perplessità resta. Chissà dove, come e quando verranno spesi questi soldi, forse nella sanità privata? Nel frattempo i tagli e le riduzioni continuano, soprattutto per la sanità pubblica. Come dimostrato dalla “nuova edizione dei Programmi Operativi 2013 – 2015 “stabilisce che gli ‘Atti Aziendali’ ” porteranno ad una diminuzione di 496 Unità Operative Complesse ospedaliere (U.O.C.) e di 950 Unità Operative Semplici (U.O.S.) ospedaliere a livello regionale. La matematica vuole che anche in Ciociaria vengano fatti dei tagli!

Basta tagli! Si devono colpire gli sprechi e razionalizzare le risorse. Al fine di razionalizzare e rendere più efficiente e fruibile la sanità gli attivisti del MoVimento 5 Stelle Sora chiedono al dott. Cirillo, in qualità di “Coordinatore attività personale staff Direttore Generale A.S.L. Frosinone”, di voler prendere in esame la possibilità di accentrare integralmente il Distretto Sanitario di Sora, con tutti gli ambulatori ed gli altri servizi presso l’ospedale “Ss. Trinità”.

L’adozione della soluzione prospettata, porterebbe significativi benefici agli utenti di tutto il Distretto C, con la nascita di un unico punto, ove fornire l’assistenza sanitaria, con locali a norma e più nuovi rispetto agli attuali. Gli stessi dipendenti del Distretto trarrebbero vantaggio nell’accentramento, in quanto verrebbe annullato il rischio di smembramento del distretto con trasferimento della sede di lavoro in altri comuni. Senza dimenticare i risparmi che si genererebbero. Infine, si rivolge un appello a tutte le altre forze politiche locali affinché sostengano la presente richiesta.

La portavoce del Movimento 5 Stelle di SoraValeria Di Folco

Commenti

wpDiscuz
Menu