Sora-Vibo, al PalaCoccia è tempo della classicissima

Indimenticabile l'avvicente finale play-off del 2016.

Si chiude con il big match contro la Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia il doppio turno casalingo della Globo Banca Popolare del Frusinate Sora. Domenica alle ore 18 il PalaCoccia sarà ancora teatro del grande spettacolo della SuperLega accendendo i suoi riflettori sulla classicissima che dal 2014 genera attesa, curiosità e amarcord.

Ben diciotto i precedenti tra i due club in quattro stagioni, di cui dodici vinti da Sora e sei da Vibo. Negli anni sportivi dal 2014 al 2016, quando entrambe militavano nella Serie A2, undici gli scontri con i volsci a imporsi sempre nella regular season e nella fantastica serie Finale Play Off Promozione che l’ha portata nell’Olimpo del Volley, mentre la Tonno Callipo ad alzare la Coppa Italia al cielo nello stesso anno, il 2016. Nelle due stagione di SuperLega invece, il trend non cambia, con i bianconeri ancora a confermarsi vittoriosi in tutte le gare di campionato (4), e i giallorossi agli Ottavi di Play Off Quinto Posto.

Alla decima giornata del girone d’andata, arriva dunque il diciannovesimo incontro tra le due compagini che domenica scorsa hanno vissuto lo stesso destino mettendo in campo la loro peggiore prestazione stagionale, entrambe tra le mura casalinghe, Sora con Ravenna e Vibo Valentia con Modena.

“Dopo la sconfitta con Ravenna siamo ripartiti lavorando forte in palestra con la testa tutta sulla prossima partita, quella con Vibo Valentia – spiega il centrale sorano Edoardo Caneschi. Siamo molto carichi e, davanti al nostro pubblico, vogliamo subito riscattarci della brutta prestazione della scorsa domenica.

Avendo già incontrato Vibo nel torneo pre-campionato, il Memorial Nonno Gino, conosciamo un po’ la squadra e dunque abbiamo la possibilità di preparare meglio del solito la gara. La Tonno Callipo a livello di individualità è simile alle nostre, per questo sarà una bellissima partita: loro come noi non vorranno mollare alcun pallone e lottare fino alla fine per conquistare tre importantissimi punti, quindi aspettiamoci un bel match vissuto palla su palla”.

“Il nostro stato psico fisico è altalenante, così come i nostri risultati – spiega il Team Manager vibonese, Giuseppe Defina -. Eravamo partiti molto bene, con due vittorie consecutive, poi alla terza abbiamo steccato contro Monza e, accusato il colpo, le due trasferte consecutive poi, non ci hanno portato punti. Abbiamo dovuto aspettare quella a Latina per rosicchiare una lunghezza, in un palazzetto nuovo e con conseguente travaglio e diverse problematiche. Poi finalmente è arrivato l’importante bottino pieno contro Padova ma, tornati in casa, con Modena ospite nel nuovo palasport di Reggio Calabria, abbiamo fatto la nostra peggiore prestazione. Onestamente non posso dire nulla ai ragazzi, si sono comportati bene e hanno saputo reagire tante volte. Il campionato è duro ma siamo fiduciosi. Domenica contro Sora, mi aspetto una partita tutta da vivere, dura come lo è sempre stata tra le nostre due squadre e così come racconta il passato. Staremo a vedere”.

Dopo nove giornate di campionato dunque, è di 9 punti il bottino calabrese, una lunghezza in più della Globo che però sosta al dodicesimo posto della classifica dato il pari merito di Vibo, decima, con Padova undicesima. Le vittorie dei ragazzi di coach Valentini, sono state quelle piene casalinghe con Castellana Grotte e Padova e quella al tie break a Siena, l’altro punto invece l’ha strappato conquistando due set alla Top Volley in trasferta a Cisterna.

Al dodicesimo campionato nella massima serie pallavolistica italiana, dopo l’ultima difficile stagione, il Presidente Pippo Callipo ha dato un volto nuovo a dirigenza, staff tecnico e squadra. Il responsabile tecnico della prima squadra è il Prof. Nico Agricola, il Direttore Sportivo è Ninni De Nicolo e il primo allenatore è coach Antonio Valentini. La squadra invece è formata da nuovi giovani e atleti più esperti come il libero Marra, trentaquatrenne alla quarta stagione in maglia vibonese, e Mengozzi al suo ottavo campionato di A1, arrivato dopo due stagioni a Verona. La diagonale è composta dal palleggiatore Zhukouski, bielorusso naturalizzato croato, lo scorso anno alla Lube, e dall’opposto Al Hachdadi, marocchino top-scorer dell’ultima regular season del campionato francese, ora al secondo posto della classifica realizzatori della Lega con 193 punti totali realizzati di cui 10 ace e 11 muri. Al centro, oltre a Mengozzi, Vitelli arrivato da Ravenna, e il confermato Presta. Tutta straniera la batteria dei posti 4, con il ritorno del brasiliano Barreto Silva e gli arrivi del bulgaro Skrimov, rientrato nel campionato italiano dove aveva già vestito le maglie di Latina e Milano, dopo una stagione in Russia, Lopez, nella scorsa stagione premiato come giocatore rivelazione del Campionato Argentino, e il tedesco Strohbach. A completare la rosa, il palleggiatore Marsili alla sua prima volta in SuperLega, l’opposto polacco confermato Domagala, e il libero Cappio.

Carla De Caris – Responsabile Uff. Stampa Globo Banca Popolare del Frusinate Sora

SPONSOR

L'apertura fino alle 22 del supermercato situato a San Giuliano è già attiva.

SPONSOR

La nuova promozione in vigore dal 3 al 20 Ottobre 2019.