1’ di lettura

SORA – William Di Ruscio (Cambiamo): «Comune dia vita a tavolo crisi per gestione emergenze»

Il coordinatore di (Cambiamo! Con Toti), chiede di dar vita ad un tavolo di crisi per il monitoraggio e la gestione delle emergenze sanitarie, economiche e sociali.

«Questo periodo complesso determinato dall’emergenza pandemica ha ulteriormente amplificato le difficoltà legate alla gestione ed al relativo esercizio delle attività sanitarie, economiche e sociali del nostro territorio. Il protrarsi della pandemia sta provocando danni e problematiche di varia natura che devono assolutamente essere monitorate e gestite attraverso un confronto con tutte la parti coinvolte, ovvero i cittadini, le attività economiche e gli enti pubblici istituzionali.

C’è il bisogno di istaurare tavoli tecnici, coinvolgendo rappresentanti delle categorie anzi citate, per realizzare un focus sulla situazione a tempo zero ed iniziare a valutare proposte per fronteggiare le emergenze, oltreché programmare un piano per la ripresa. Bisogna garantire ai cittadini un supporto in relazione all’emergenza sanitaria in corso ed assicurare a quelle tante persone, che per via della pandemia si ritrovano ad avere difficoltà nel potersi sottoporre a visite specialistiche, il diritto alle cure, prevedendo un tavolo di confronto in relazione con il distretto sanitario di riferimento; riorganizzare i servizi, coinvolgendo anche i medici di base oltreché istituire un coordinamento per la gestione del piano vaccinale che possa portare avanti azioni di miglioramento. Per le attività commerciali e dei comparti della ristorazione e della ricettività, prevedere misure di sostegno come ad esempio sgravi fiscali per i tributi comunali, nonché iniziative commerciali alternative.

Per le aziende in crisi oltre che sgravi, prevedere un maggior confronto sulle possibilità messe a disposizione dagli ammortizzatori sociali, con l’obiettivo di salvaguardare i posti di lavoro; come anche promuovere ed attivare i bandi messi a disposizione dagli enti istituzionali per fronteggiare la crisi. Per i cittadini in difficoltà aiuti concreti affinché nessuno venga lasciato solo, in particolar modo i soggetti più deboli, istituendo anche un’unità di monitoraggio periodico che opererà per mezzo telefonico potendo raccogliere così informazioni sullo stato dei cittadini ed intervenire immediatamente per le criticità.

L’amministrazione in questo momento storico ha il dovere di dare risposte concrete ai cittadini. L’imperativo è mettere al centro dell’attenzione dell’amministrazione comunale le emergenze legate ai temi della sanità, dell’economia e della tutela sociale».

È quanto dichiara il coordinatore cittadino di Cambiamo, William Di Ruscio.

0 Commenti
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Notizie del giorno