martedì 12 maggio 2015

SORA 2016 – Enzo Di Stefano: un’idea per far rinascere il Mercato della verdura e della frutta

Questa l’idea di Enzo Di Stefano per far rinascere il Mercato della verdura e della frutta a Sora.

«Se c’è una cosa che a Sora manca da tempo, è quella progettualità di ampio respiro che non serve soltanto a creare un nuovo contesto o un nuovo elemento estetico, ma anche e soprattutto a porre le basi per instaurare un diverso modello di crescita e di incontro. Di cose da fare ce ne sarebbero moltissime: basta guardare lo stato di abbandono di molti tra i patrimoni della nostra città che, invece, potrebbero essere riqualificati permanentemente.

Penso, ad esempio, al nostro Mercato della verdura e della frutta, che rappresenta a mio giudizio un’opportunità di sviluppo da cogliere al volo. Proprio in questo spazio, si potrebbe creare un luogo nel quale non solo fare acquisti, ma dove trascorrere del tempo in maniera proficua.

Dovrà diventare, in sostanza, un luogo in cui poter degustare prima di fare la spesa, imparare come utilizzare al meglio gli ingredienti, apprendere i segreti degli orti e, in estate o occasioni selezionate, anche partecipare a momenti di festa, incontro o altre attività (magari un bel cinema all’aperto e o seminari sulla sostenibilità del settore agroalimentare).

Si potrebbe, poi, attivare uno spazio coperto all’interno del quale prevedere piccole botteghe di ‘street food’ da consumare sul posto, di prodotti tipici come pasta fresca, birra artigianale, salumi, formaggi e altre particolarità a km 0 del nostro variegato territorio.

Va precisato che questo progetto, così bello e ambizioso, potrebbe essere realizzato attraverso un sostanziale autofinanziamento che possa coinvolgere i produttori, le organizzazioni del settore ed il mondo imprenditoriale. Va da se’, inoltre, che un simile contesto potrebbe rivitalizzare anche l’occupazione giovanile (anche grazie alla creazione di nuovi punti di incontro come cocktail bar all’aperto) e l’attività dei piccoli e piccolissimi imprenditori del settore.

Per guardare al futuro con fiducia bisogna dimostrare coraggio e investire sulle ricchezze del territorio. Sora, molto presto, potrebbe finalmente tornare a farlo».

Commenti

wpDiscuz
Menu